Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [VIDEO] Galles: il gatto randagio diventa la guida per il cane cieco

[VIDEO] Galles: il gatto randagio diventa la guida per il cane cieco

Questa è la bella storia di Terfel e Pwditat, rispettivamente un cane e un gatto.

La particolarità di Terfel è quella di essere praticamente cieco: la sua vista è infatti limitata a vaghe macchie chiare e scure, luci e ombre a causa di una grave cataratta. Quella di Pwditat è di essere particolarmente sensibile.

La loro storia arriva dal Galles.

Terfel, otto anni, aveva praticamente smesso di muoversi da quando i suoi occhi lo avevano abbandonato. A detta della famiglia umana che lo accudisce, il cane stava perlopiù nella sua cuccia ed evitava anche di uscire.

Un giorno un gatto randagio si è introdotto in casa e, anziché temere il grosso cane, gli si è avvicinato con fare amichevole.

Il micio, una femmina ribattezzata Pwditat, è così diventato gli occhi di Terfel, che sembra avere improvvisamente recuperato tutta la sua voglia di vivere.

Pwditat è stato adottata da Judy Godfrey-Brown che si è subito resa conto di quanto fosse speciale. La gattina aiuta Terfel ad uscire dalla sua cuccia, lo guida attraverso la casa fino al giardino, utilizzando delicatamente le zampe per indirizzarlo nella direzione corretta.

“Non ho mai visto una cosa del genere”, commenta Judy. “Molti cani e gatti si detestano. Ma Pwditat è sembrata aver capito subito che Terfel è cieco. Usa le zampette per guidarlo. Vivono sempre appiccicati e dormono persino insieme”.

Di seguito, il video che mostra la loro amicizia.

Nella foto: Terfel e Pwditat (fonte TheSun).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com