Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Derek, baby camoscio operato al cervello, è morto di paura per i botti

Derek, baby camoscio operato al cervello, è morto di paura per i botti

Non è riuscito a sopravvivere al frastuono della notte di Capodanno Derek, il baby camoscio salvato da un cacciatore e successivamente operato al cervello.

A portare a termine – con successo – la delicatissima operazione di neurochirurgia era stato il già famoso dottor Offer Zeira.

Del caso del piccolo Derek avevamo parlato qualche tempo fa.

L’animale, ancora in riabilitazione alla Clinica per animali selvatici del campus di Veterinaria di Grugliasco, stava molto meglio. Tuttavia, è stato trovato morto nella sua gabbia durante la notte di San Silvestro.

Spiega il professor Giuseppe Quaranta: “La sua morte, dovuta allo stress e al trauma dei botti, non è stata immediata. Da quanto ho potuto rilevare, deve essersi dimenato in modo sfrenato, fino a morire per sfinimento”.

In pratica, il cuore di Derek non ha retto allo spavento causato dai rumori fortissimi provocati dai petardi. Anche la poiana ricoverata nella gabbia accanto alla sua non è riuscita a sopravvivere per lo stesso motivo.

Il professor Quaranta sottolinea anche come la paura potrebbe essere stata causata dalla somiglianza del rumore dei botti con quello degli spari dei cacciatori, che il cucciolo conosceva – suo malgrado – molto bene.

Derek era stato il primo camoscio ad essere operato al cervello, e l’operazione si era risolta con successo. Il piccolo si era risvegliato dal coma e aveva anche ripreso ad alimentarsi da solo.

I suoi sforzi per sopravvivere, e quelli dei medici che avevano accettato di curarlo gratis con tutto l’amore e l’impegno possibile, sono stati vanificati da un’usanza idiota.

Foto: Derek durante le cure (fonte La Stampa).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Ma l’hanno salvato per potergli poi sparare a sangue freddo?
    Se mi è permesso essere crudele (sempre meno di un fucile che spara ridendo contro una creatura indifesa senza nessuna ragione), meglio che sia morto adesso che 2 volte, più tardi una volta essersi ripreso e poi rimesso in libertà.

    Mi dispiace molto, ciao Derek!

  2. Che tristezza… piccolo… ti chiedo perdono per la nostra idiozia e la nostra barbarie… tu delicata creatura ne hai fatto le spese…
    Questa usanza idiota, senza senso e pericolosa mi ha sempre dato fastidio, ma quando si apprendono notizie come questa sanguina il cuore. E’ possibile che non riusciamo a migliorarci?
    La notte di San Silvestro ero a casa con la mia gattina e il mio cagnolino… quest’ultimo tremava ed era visibilmente agitato… ho davvero avuto paura che morisse per infarto. L’ho abbracciato e carezzato per un’ora ma non riuscivo a calmarlo… e i botti sono durati troppo! Pensavo a tutte le creaturine senza casa che dovevano subire questi scoppi improvvisi senza neppure avere un riparo o qualcuno che potesse in qualche modo proteggerli.
    Povero Derek… non meritavi una vita così breve e così tormentata…

  3. Povero Derek.. mi dispiace moltissimo! Hai dovuto sopportare l’imbecillità umana, ma voglio credere che adesso tu sia in un posto dove non hai paura di nulla e puoi vivere sereno e felice…

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com