Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Lonate Pozzolo: allevati al gelo per essere macellati. Sequestrati

Lonate Pozzolo: allevati al gelo per essere macellati. Sequestrati

È stato sequestrato a Lonate Pozzolo, in provincia di Varese, un piccolo allevamento abusivo di animali destinati alla macellazione.

Gli involontari ospiti della struttura sono stati ritrovati in condizioni di estrema sofferenza e affidati al sindaco della cittadina, come legge impone.

Ad intervenire per primi nell’allevamento sono stati gli uomini del Servizio Interprovinciale Tutela Animali assieme ai Carabinieri.

I militari hanno immediatamente proceduto al sequestro preventivo – a carico di ignoti! – di 28 polli, 6 conigli ed un maiale.

Gli animali si trovavano tutti in una sorta di baraccopoli in legno e reti metalliche, all’interno di un terreno agricolo privato. Erano anche tutti in stato di gravissima sofferenza, oltre che in condizioni igienico-sanitarie totalmente insoddisfacenti, con poco cibo a disposizione e scarsissima acqua – rigorosamente ghiacciata.

Nessuno degli animali era protetto dal gelo, e a livello del suolo si constatava presenza di fango gelato e limaccioso. I conigli erano rinchiusi in gabbie semi-arrugginite e prive del benché minimo pagliericcio per il riposo.

La situazione peggiore, tuttavia, toccava al povero maiale (solo 9 mesi di età), ritrovato stremato dal freddo e dalla stanchezza e costretto a vivere ventiquattr’ore al giorno in un recinto pieno di fango semi-congelato, senza neppure un’area asciutta e protetta, né tantomeno un po’ di paglia.

Sarà ora il sindaco a stabilire la sorte dei poveri animali incolpevoli e vittime dell’incuria (e dell’ingordigia) dell’uomo. Non è chiaro che fine faranno.

In ogni caso, almeno per il momento sarebbero stati trasferiti in luoghi idonei.

Foto: il maiale sequestrato (fonte Geapress).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

6 Commenti

  1. Grazie mille!

  2. Ho provato latte di soia e riso e finora niente di soddisfacente…ma l’esselunga qui a Imperia non c’è!!! Coop conad bennet e carrefour.. Non c’è qualche sito in line??

  3. Cara Monica, ti consigliamo di provare gli altri latti vegetali che non siano di soia, come il latte di riso, kamut, mandorla, avena… Sicuramente troverai qualcosa che ti piace! Prova anche il latte di soia +agave della buonperte, lo trovi all’esselunga ed è ottimo.

  4. Dovrebbero cominciare ad insegnare nelle scuole il rispetto per gli altri esseri viventi. Devo dire grazie al mio prof. di geografia, vegano convinto, che ci aveva fatto vedere, nel corso di un’assemblea di istituto, cosa succede negli allevamenti. Ebbene, da quel momento, ho smesso di nutrirmi di carne animale! E anche se tanti mi rompono le scatole perchè mi chiedono perchè e per come, a me non interessa. Il prossimo passo è vegan 100% anche se devo dire che se per il resto ce la faccio, per il latte no perchè la soia proprio è imbevibile!!! L’unico “vizio” che mi concedo per ora è solo quello, tra zuppe, legumi vari e ahimè focacce e pizze… sopravvivo credetemi!!

  5. Sarebbe davvero bello se queste povere bestioline fossero affidate ad un santuario o ad un’oasi protetta e non finissero nel piatto di qualcuno, aggiungendo sofferenza a sofferenza…
    Quando smetteremo di nutrirci dei nostri fratelli animali? Io sogno che un giorno questo avvenga e che si arrivi alla consapevolezza di quale orrore significhino gli allevamenti di animali “da carne” (che espressione orrenda!) e che l’empatia verso di loro diventi universale…

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com