Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Storie a lieto fine: cane cieco sopravvive dopo essersi perso nella tempesta, in Alaska

Storie a lieto fine: cane cieco sopravvive dopo essersi perso nella tempesta, in Alaska

Si chiama Abby e ha otto anni, il cane non vedente che è riuscito a tornare a casa dopo essersi perso in una tempesta di neve, in Alaska.

L’animale è stato in grado di ritrovare la sua famiglia la notte di Natale, dopo essere rimasto irrintracciabile per circa due settimane nella tempesta che aveva colpito la cittadina di Fairbanks.

Il cane, una femmina di meticcio, si era allontanato da casa il 13 dicembre scorso mentre nevicava e le temperature precipitavano drammaticamente sotto lo zero.

McKenzie Grapengeter, il proprietario, era immediatamente uscito a cercarlo ma senza risultato e dopo qualche giorno aveva perso le speranze di ritrovarlo vivo, non solo a causa della sua disabilità, ma soprattutto per via delle condizioni atmosferiche proibitive.

In qualche modo, non si sa come, Abby è riuscita a sopravvivere da sola nel gelo dell’Alaska e a riunirsi alla sua famiglia dopo essere entrata nella proprietà di Mark May, un veterinario che vive a qualche chilometro di distanza.

Grazie ad una inesplicabile serie di eventi, Abby è infine tornata tra le braccia della sua famiglia durante la notte di natale.

Dichiara McKenzie: “Questa comunità è meravigliosa, non l’avremmo mai rivista senza l’aiuto della gente. Ci hanno fato il più bel regalo di Natale che potessimo mai chiedere e siamo molto, molto grati”.

“È un miracolo”, aggiunge. “Non ci sono altre parole per descriverlo. Mai ci saremmo aspettati che sarebbe tornata a casa sana e salva. È cieca. È un miracolo. È meraviglioso”.

Nella foto: Abby dopo il ritorno a casa (fonte NYDailyNews).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Che bel lieto fine!! Ogni tanto c’è qualche buona notizia anche se io non mi sarei arresa! Avrei continuato a cercare il mio cane anche sotto la tormenta!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com