Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / A Capodanno butta i botti: ecco i consigli della Lega del Cane

A Capodanno butta i botti: ecco i consigli della Lega del Cane

A Capodanno 2013… Butta i botti! Rispetta con noi gli animali e l’ambiente

Mancano ormai pochi giorni al Capodanno, in tanti si apprestano a festeggiare l’arrivo del 2013 con gli usuali “botti di fine anno”, decidendo di ignorarne la pericolosità, spesso letale, che questi possono avere sugli esseri più indifesi, umani e non.

Lega Nazionale per la Difesa del Cane invita tutti i cittadini che amano la vita e rispettano la vita altrui a non non acquistare i botti per festeggiare l’arrivo del nuovo anno.

I fuochi artificiali sono causa di morte, ferimenti e traumi per tanti animali. Lo scoppio dei fuochi artificiali in piena notte causa, infatti, danni inimmaginabili; negli uccelli un botto causa uno spavento tale che li induce a fuggire dai dormitori, volando al buio anche per chilometri, e concludendo la corsa, spesso, con la morte. Nei gatti, e soprattutto nei cani, un botto crea forte stress e spavento tali da indurli a fuggire dai propri giardini e recinti, per scappare dal rumore a loro insopportabile, finendo spesso vittime del traffico o di ostacoli non visibili al buio. Negli animali degli allevamenti come mucche, cavalli e conigli, le conseguenze delle esplosioni possono provocare nelle femmine gravide addirittura l’aborto da spavento.

Ci appelliamo, quindi, a tutte le persone sensibili e civili affinché non utilizzino i botti e convincano di ciò anche i propri conoscenti, in questo modo eviteremo una strage silenziosa e centinaia di interventi dei Vigili del Fuoco chiamati ogni anno per recuperare cani e gatti terrorizzati rifugiati nei posti più impensabili.

Inoltre, a San Silvestro chi possiede cani e gatti deve seguire alcuni accorgimenti: se si tratta di gatti, rinchiuderli in luoghi tranquilli (garage, bagno, ecc.), possibilmente chiudendo le finestre in modo che anche i bagliori, oltre ai rumori, siano diminuiti; comportarsi in modo del tutto normale, soprattutto nel caso dei cani, senza cercare di rassicurare e di accarezzare l’animale se questo mostra paura; se il cane vede che il proprietario non si agita, di conseguenza si sentirà più tranquillo.

Lega Nazionale per la Difesa del Cane augura a tutti un nuovo anno carico di serenità, con l’auspicio che il Capodanno sia una festa anche per i nostri amici animali.

I CONSIGLI DI LEGA NAZIONALE PER LA DIFESA DEL CANE

Cosa fare con un cane che sta all’aperto:

  • Sistemalo in un locale chiuso, conosciuto e sicuro mettendogli a disposizione il suo giaciglio e alcuni oggetti a lui familiari, ad esempio i suoi giochi preferiti, le ciotole e qualcosa da rosicchiare. Attento ad eliminare tutto ciò che potrebbe ferirlo nel caso tentasse comunque una fuga.
  • Se il cane è legato, slegalo e sistemalo come nel caso precedente; ricordati che un cane legato, se terrorizzato, potrebbe ferirsi gravemente.
  • Se vive in un box esterno, verifica che sia sufficientemente sicuro e che gli fornisca la giusta protezione, altrimenti sistemalo come nei casi precedenti.
  • Durante i botti, se ti è possibile, vai da lui e cerca di sdrammatizzare la situazione, eventualmente facendolo giocare; non devi proteggerlo o confortarlo e soprattutto non devi dar peso alle sue ansie. In questi casi è molto più efficace una vera e propria “pratica dell’allegria” e ricordati di lasciare qualche boccone appetibile quando devi allontanarti.
  •  Un cane spaventato non mangerebbe mai ma, la presenza del cibo potrebbe rendere più familiare l’ambiente facendolo sentire, se mai fosse possibile, meno isolato.

Cosa fare con un cane che resta a casa da solo:

  •     lascia le luci accese
  •     lascia le porte aperte
  •     lascia almeno due stanze a disposizione
  •     il suo giaciglio deve essere ben raggiungibile
  •     non lasciare oggetti che lo possano ferire
  •     inibisci i nascondigli troppo angusti, per evitare che si ferisca per entrarci
  •     lascia liberi i soliti nascondigli
  •     lascia a disposizione i suoi giochi e qualcosa da rosicchiare
  •     lascia la ciotola dell’acqua ( anche se, quando un cane è spaventato, non mangia e non beve )
  •     a mezzanotte fai squillare il telefono, potrebbe distrarlo ed eventualmente calmarlo udendo un suono conosciuto e rassicurante.

Comunicato stampa, 21/12/2012.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. possiamo parlarti per noi… finestre chiuse, tv accesa a coprire un po’ il volume dei botti fuori ed effettivamente cani e gatti sembrano un pochino più tranquilli.

  2. Tenere la radio o il televisore acceso? Andrebbe bene?

  3. Mi auguro che quest’anno non vengano usate queste porcherie!
    Soldi buttati per una cosa stupida ed inutile e dannosa, oltre che inquinante in tutti i sensi.
    Parola di ex “spara-tutto”.

    Gli unici botti divertenti sono quelli che vengono dalle birre stappate con l’accendino, provare per credere! 🙂

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com