Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Una favola di Natale: volontarie animaliste soccorrono un senzatetto ed il suo cane

Una favola di Natale: volontarie animaliste soccorrono un senzatetto ed il suo cane

Per il senzatetto Joe e il suo cane Buster, un american bulldog, questo Natale sarà senz’altro più caldo grazie alla compassione e alla generosità di due volontarie animaliste.

Lo scorso 12 dicembre, nel South Carolina, due attiviste per i diritti animali appartenenti all’organizzazione Carmen’s Rescue hanno notato l’uomo seduto per terra assieme al suo cane, lungo l’interstatale di Greenville.

Joe e il suo cane Buster stavano cercando un passaggio per arrivare fino in Florida, in modo da non dover affrontare un inverno troppo gelido sulla strada, e nella speranza di trovare un lavoro stagionale.

Le due attiviste hanno portato Joe a cena e gli hanno successivamente fornito viveri (per sé e per Buster) oltre che un kit di soccorso per il cane. Inoltre, hanno dato a Joe il loro numero di telefono pregando di chiamarle casomai si fosse trovato in difficoltà nel corso del suo viaggio verso sud.

Joe, qualche giorno dopo, ha in effetti telefonato per chiedere aiuto: non riusciva a raggiungere la Florida perché, nel South Carolina, fare l’autostop è illegale e la polizia lo aveva fermato.

Il senzatetto non era preoccupato per sé stesso, quanto piuttosto per la sorte del povero Buster. Temeva che il cane sarebbe finito in canile se lui fosse stato arrestato ed ha pertanto chiesto alle due attiviste di occuparsi del bulldog casomai fosse accaduto qualcosa di spiacevole.

Le due volontarie hanno fatto qualcosa di meglio: hanno istituito una raccolta fondi per garantire a Joe e a Buster un soggiorno in albergo per tutta la durata delle feste natalizie, e si sono messe alla ricerca di un lavoro per Joe.

Le donazioni sono arrivate numerose e hanno permesso che Buster fosse microchippato e vaccinato. Lui e il suo umano hanno trovato una stanza in albergo. A Joe è stato persino offerto un lavoro, qualcosa che gli potrebbe garantire una vita diversa – sempre assieme al suo cane e mai più nel timore che possa essergli portato via.

Le due volontarie spiegano che Joe, sebbene senza casa e senza impiego, ha garantito a Buster cure e attenzioni migliori di altri proprietari di animali con disponibilità economica decisamente maggiore. Hanno anche sottolineato che il senzatetto non tratta il suo cane come un oggetto di sua proprietà, ma come il suo migliore amico. Non importa quanto la vita sia stata dura con lui, Joe non ha mai permesso che fosse Buster a pagarne le spese.

Auguriamo a Joe e Buster tutta la fortuna che finora non hanno avuto.

Foto: il senzatetto e il suo cane (fonte Fox Carolina).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. C’è solo da prendere esempio, veramente una lezione coi fiocchi.
    Sono troppe le persone e gli animali buttati via in questo mondo, purtroppo, però comunque un po’ d’aiuto per entrambi non costa poi molto! 🙂

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com