Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [VIDEO] Il commovente incontro tra Karma, una mucca, e il suo vitello scampati al mattatoio

[VIDEO] Il commovente incontro tra Karma, una mucca, e il suo vitello scampati al mattatoio

La storia di Karma ha qualche anno, ma non per questo la sua intensità diminuisce, né tantomeno la sua importanza e la sua bellezza.

Nell’aprile del 2009 gli attivisti di Gentle Barn, importantissimo santuario americano che si occupa di salvare e recuperare animali da reddito (diversamente destinati al mattatoio), portò in salvo una mucca di nome Karma.

Karma, al momento del soccorso, aveva partorito da poco ma il suo vitellino non era con lei.

Se si considera che le mucche possiedono un istinto materno paragonabile a quello degli esseri umani, è facile immaginare la sofferenza che Karma stesse provando, trovandosi separata dal suo piccolo.

In effetti, anche a detta dei gestori del Santuario, Karma era veramente sconvolta e non smetteva un istante di chiamarlo disperatamente, di piangere. È un atteggiamento normale: quando una mucca viene separata dal suo neonato, entrambi piangono per giorni, senza tregua.

Proprio rendendosi conto del dolore di Karma, gli attivisti di Gentle Barn decisero di tornare indietro, cercare il suo cucciolo e restituirglielo.

Nel video, davvero bellissimo e che consigliamo a tutti di guardare (non contiene scene cruente) vedrete il camioncino di Gentle Barn arrivare al santuario con a bordo il vitellino mentre Karma, le mammelle gonfie di latte, non fa che piangere e chiamarlo.

Quando Karma vede il camion, si alza di scatto e muggisce, nella speranza di rivedere finalmente quel figlio tanto amato e perduto.

Il vitellino è debolissimo, si regge a malapena sulle zampe. Separato troppo presto dalla sua mamma, è malnutrito e ha bisogno di latte, di calore, di amore. È a malapena un neonato.

Nel brevissimo percorso che lo separa da Karma, cade due volte a causa dello stress e della fame. Ma trova la forza, con un filo di voce, di rispondere ai suoi richiami disperati.

Quando, ormai già all’interno del recinto, il piccolo cade di nuovo, il ranchero si china e silenziosamente lo accarezza. Anche Karma è lì, finalmente, assieme a lui.

E vedere il neonato attaccarsi alle mammelle della madre e prendere il latte che gli spetta di diritto (a lui e a lui soltanto, non a noi) è la conclusione migliore che potremmo mai sperare.

Al Gentle Barn gli animali vivono serenamente la loro vita che non si conclude al macello, ma solo quando natura vuole. Vengono accuditi, rispettati e mai sfruttati. Come è giusto che sia.

Scegliete la compassione.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Che bellezza, veramente una cosa stupenda!
    Ammazza che fame oh! 🙂
    Mangia tutto contento, menomale.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com