Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Modena: i consiglieri comunali che, per i cani di canile, propongono la “soluzione perreras”

Modena: i consiglieri comunali che, per i cani di canile, propongono la “soluzione perreras”

Sono ormai in pochi a non conoscere il trattamento riservato ai cani delle perreras, i famigerati canili spagnoli. Qui, vengono portati gli animali senza casa e abbandonati quelli di proprietà e la loro permanenza, nella struttura, non è mai troppo lunga: dopo alcuni giorni gli “ospiti” vengono infatti eutanasizzati senza troppi complimenti, e con modalità talvolta sconcertanti (camere a gas, forno crematorio, paralizzante neuromuscolare, morte per inedia e assenza di cure, morte per sbranamento praticamente indotto eccetera).

Nella maggior parte delle Comunidades Autonomas spagnole la legge infatti prevede la soppressione di esemplari di qualunque età, anche sani, dopo una detenzione in canile municipale di dieci giorni o poco più.

Lasciano quindi ancora più inorriditi le dichiarazioni fatte da due consiglieri comunali modenesi durante la riunione per il rinnovo della convenzione per la gestione del canile intercomunale.

Riportiamo di seguito il comunicato stampa rilasciato da LAV Modena nella giornata di ieri, che spiega in dettaglio la vicenda.

“La Lav di Modena apprende dalla stampa che durante il consiglio comunale di Castelvetro (Mo) del 29 ottobre 2012, in merito al rinnovo della convenzione con la cooperativa Caleidos per la gestione del canile intercomunale nel biennio 2013/2014, il consigliere PDL Bruno Rinaldi si è schierato a favore della soppressione di 200 cani del canile, facendo riferimento al metodo incivile utilizzato nelle Perreras spagnole. Riportiamo di seguito un breve riassunto della conversazione.

“Consigliere Massimo Brunetti: “In Spagna, dopo un mese o due che i cani sono nei canili, gli sparano […] Evidentemente il consigliere Rinaldi sta proponendo questo tipo di politiche […] O sparargli o comunque delle politiche meno costose”

Consigliere Bruno Rinaldi: “Sì, […] ci sono 200 cani, si abbattono i cani e si risparmiano 500.000 euro per delle persone”

Consigliere Massimo Brunetti: “Se il ragionamento di Rinaldi è di ridurre la spesa, quello è sicuramente un buon metodo. Dal nostro punto di vista, questo è comunque un costo sostenibile poiché l’alternativa sarebbe quella di avere cani randagi […] e sappiamo benissimo che questo è un problema di salute pubblica.”

Le affermazioni riportate da consiglieri che dovrebbero prendere decisioni civili e ponderate per i cittadini, sono decisamente agghiaccianti.

Ricordiamo a queste persone che, a prescindere dal lato etico e morale di ciò che hanno così gravemente affermato, la soppressione di animali non reclamati è vietata da circa 20 anni ( Legge 281 del 1991). In più la Legge 189 del 2004 ha creato una fattispecie penale (l’art 544 bis del codice penale) per i casi di uccisione animale.

Tutto questo senza contare che non è nei poteri di un Comune fare una simile scelta, ma servirebbe una riforma della legge nazionale in materia, altrimenti si rischierebbe appunto il 544bis.

Chiediamo comunque, al di là delle leggi in vigore, che chi ha pronunciato parole così incivili ed offensive, si prenda la responsabilità di affermazioni che incitano ad un vero e proprio reato, l’uccisione di animali, che in un paese civile come il nostro non è una soluzione eticamente proponibile.

La Lav da sempre propone soluzioni alternative per ovviare al problema dell’abbandono e del randagismo, nell’assoluta tutela degli animali:

sensibilizzazione alla sterilizzazione, all’adozione nei canili piuttosto che all’acquisto degli animali in negozio o in allevamenti, progetti didattici nelle scuole per motivare i bambini a crescere nel rispetto per gli animali.

Vogliamo sperare che queste gravi affermazioni non si ripetano mai più.

Un popolo civile ha rispetto per la vita. Di qualunque vita si tratti.

LAV MODENA”.

Aggiornamento: il capogruppo del centrosinistra Massimo Brunetti e il sindaco di Castelvetro Giorgio Montanari intervengono sulla vicenda a questo link.

Nella foto: cani in perrera (fonte Marianne Perdorno-Flickr).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

17 Commenti

  1. Per favore fate in modo che gli elettori di questi tizi si propogano per RI-VOL-TARE i loro amministratori. Non credo siano di parte tutti gli elettori di un politico ma sicuramente ci sono persone sensibili a cui sta a cuore un problema come questo. Per questo problema RI-VOL-TATE i vostri amministratori e politici. RI-VOL-TARE costoro!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. perche’ non sterilizziamo questi politici cosi’ evitiamo che si riproducano e generino altri figli?

  3. grazie a te tiziana 🙂

  4. perche non sopprimiamo tutti questi politici cialtroni cosi’ si che risparmiamo e troviamo fondi per tutto

  5. grazie per la gentile e veloce risposta !
    Ho girato la vostra mail al consigliere che era presente alla delibera !

    Vi copio per correttezza il pdf ricevuto:
    http://www.comune.castelvetro-di-modena.mo.it/upload/castelvetro/delibere/cc0062_225_9577.pdf

    Sono la prima ad essere felice che l’Italia non diventi come la Spagna !

  6. Gentilissima Tiziana,
    siamo ben coscienti che tali dichiarazioni non possano essere prese in considerazione anche perchè, come avrà potuto leggere, la stessa Lega del Cane, nel comunicato stampa che di fatto compone l’articolo, dichiara: “Ricordiamo a queste persone che, a prescindere dal lato etico e morale di ciò che hanno così gravemente affermato, la soppressione di animali non reclamati è vietata da circa 20 anni ( Legge 281 del 1991). In più la Legge 189 del 2004 ha creato una fattispecie penale (l’art 544 bis del codice penale) per i casi di uccisione animale.
    Tutto questo senza contare che non è nei poteri di un Comune fare una simile scelta, ma servirebbe una riforma della legge nazionale in materia, altrimenti si rischierebbe appunto il 544bis.”. Nell’articolo non viene mai in effetti detto che tali idee troveranno applicazione concreta – semplicemente, Lega del Cane consiglia di prestare attenzione alle apologie di reato e al peso di certe parole.
    non avevamo dubbi che le parole dei consiglieri non fossero state prese in considerazione – ma per dovere di cronaca, abbiamo comunque ripubblicato quanto comunicatoci dalla LdC. 🙂 Se in ogni caso vuole fornirci maggiori info, ci contatti pure all’email teamall4animals@aol.com.
    Grazie mille!

  7. Buonasera,
    sono animalista e anche io mi sono indignata a leggere tutto ciò.

    Il caso però vuole che un mio caro amico abiti nel comune incriminato e mi ha messo in contatto con una persona presente alla delibera.

    Ho letto la delibera del consiglio e tale pratica non è stata assolutamente presa in considerazione.

    Per quanto sia totalmente dalla parte dei pelosetti , anzi di qualsiasi pelosetto essendo anche vegana, temo che a volte sia facile prendere delle “cantonate” o fraintendere conversazioni/documenti.

    Se il titolare di questo sito vuole mettersi in contatto con me, sarò ben lieta di dare maggiori info.

    Grazie 🙂
    Tya Veg
    tyafashion@libero.it

  8. mi domando dove è finito l’amore? come si fa ad uccidere delle povere creature? non è così che si risolve il problema del randagismo.

  9. Mettete quei due tristi figuri nelle perreras !!!!!!!! Vergogna!!!!!!

  10. Questi individui che incitano a reati di vario genere sono solo dei criminali.
    Non hanno etica né morale da portare avanti, non hanno niente di buono, sono solo dei viziati signorini che non sanno far altro che rubare i soldi alle persone e vessare continuamente i più deboli, chiunque questi siano, l’importante è trarre un guadagno dal malaffare intrapreso.

    I parassiti sono più dignitosi perchè nascono così, è nella loro natura.

    Se ci troviamo come ci troviamo è colpa loro e basta. Colpa della politica che avalla l’operato disonesto e perverso delle corporazioni bancarie oltre a simbiotizzare vergognosamente con queste.

    Forti coi deboli e deboli con i forti, MI FATE SCHIFO.

    Sono d’accordo con Francesco, abbattendo i politici si risparmierebbe davvero.

    P.S.: Non sono molto d’accordo con una riforma della legge nazionale in materia di animali, sarei più a favore di una LEGIFERAZIONE EX NOVO, realmente valida e con una forte componente di deterrenza come pene durissime, lavori forzati e sanzioni pecuniarie elevatissime, schedature nei registri ecc.. adesso! (E per tutto il resto anche, ovviamente!)

  11. Io non voglio pagare lo stipendio a gente così… con quello che costano questi politici possiamo sparare anche a loro per risparmiare sui costi!!
    E’ davvero nauseante leggere le dichiarazioni di questi disgraziati, ignoranti, schifosi che oltretutto ricevono il denaro di noi cittadini! Inoltre questi individui dovrebbero sostenere le leggi e non andare palesemente contro le regole.
    Io chiederei la rimozione dalla loro comoda poltrona tramite una petizione… forse non si ottiene nulla ma almeno si “sbattono in prima pagina” questi mostri in giacca e cravatta.
    E comunque ha ragione Monica, Lega e PDL sono troppo spesso sostenitori dei cacciatori, della vivisezione e di molte pratiche contro il benessere degli animali (basti ricordare molte dichiarazioni incredibili di Giovanardi).
    Spero che la LAV di Modena vada avanti contro queste schifezze ambulanti!

  12. parecchio….

  13. Domanda: abbattiamo i politici quanti euro si risparmiano per le persone?

  14. Sento sempre parlare di ridurre le spese, sento sempre parlare di sacrifici necessari al bene del paese… quindi dalle strutture scolastiche, alle strade, alla sicurezza, ai tagli nelle scuole, ai sacrifici che tutti noi facciamo giornalmente privandoci del superfluo e sempre più spesso anche del necessario – Attaccano solo gli essere più deboli, quindi perchè non attaccare i cani? Ma non ho mai sentito uno di questi rappresentanti (da cui mi dissocio totalmente) dal più piccolo fino al presidente della repubblica dire INIZIO IO A FARE SACRIFICI, ANCHE IO VOGLIO FARE SACRIFICI PER IL BENE DEL PAESE – So che non si vergogneranno e troveranno anche chi appoggia tutte queste orripilanti idee …. NON IO, ADESSO BASTA – NON VOGLIO PIU’ ESSERE RAPPRESENTANTE DA CERTI BIECHI INDIVIDUI

  15. Certe persone non meritano una poltrona in parlamento, in comune o provincia. Anche se non sono di Modena non mi sento rappresentata da simili personaggi e non voglio nemmeno esserlo! I canili fanno già il possibile per ovviare all’inciviltà delle persone che adottano gli animali come oggetti e una volta stufi se ne sbarazzano, i comuni dovrebbero aiutare queste persone anzichè prospettare simili oscenità. Io li avrei già buttati fuori dal comune a calci. Certa gente deve imparare il rispetto e soprattutto cosa vuol dire aiutare i più deboli. Dovrebbero vergognarsi.

  16. che ti aspetti da Lega Nord e PDL….

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com