Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Caserta: combattimenti tra cani, trovati pitbull malridotti e animali sbranati

Caserta: combattimenti tra cani, trovati pitbull malridotti e animali sbranati

Sono state le guardie zoofile dell’OIPA Caserta ad intervenire ad Orta di Atella e a sequestrare quattro pitbull utilizzati per i combattimenti clandestini.

Gli esemplari individuati mostravano tutti gravissime ferite sul corpo ed erano in stato di abbandono, privi di giaciglio, di cibo e di acqua. Uno di loro era legato ad una catena, due erano rinchiusi nelle camere dell’agro perlustrato, mentre l’ultimo si trovava all’interno di un recinto.

OIPA è intervenuta sul posto a seguito di una segnalazione piuttosto precisa in merito a quanto stava accadendo, ma di certo non immaginava l’orrore cui si è trovata di fronte: oltre ai pitbull feriti, infatti, sul posto sono state ritrovate siringhe, probabilmente utilizzate per “dopare” i cani combattenti, e soprattutto i resti sbranati di altri cani – sfruttati come “esche” per i pitbull.

Pare piuttosto evidente il coinvolgimento della criminalità organizzata nei combattimenti clandestini di cui tutti gli animali (prede e predatori) erano vittima.

Per soccorrere i cani, è stato necessario l’intervento dei Carabinieri e dei veterinari dell’ASL CE2. I pitbull sono stati poi trasferiti in strutture protette dove verranno curati e riabilitati.

Un’indagine è in corso, e la denuncia contro ignoti per i reati di maltrattamento, abbandono e combattimento di animali è già stata depositata.

Nella foto: uno dei cani sequestrati (fonte Geapress).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com