Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Singapore: delfino destinato al parco acquatico muore durante il volo

Singapore: delfino destinato al parco acquatico muore durante il volo

I delfini non sono fatti per volare. Non hanno le ali e non dovrebbero stare a bordo di un aereo. Tantomeno se la destinazione del suddetto è un parco acquatico.

A Singapore, un delfino di dieci anni di nome Wen Wen è morto durante il volo che lo avrebbe trasportato all’acquario Oceanarium – nonostante avesse, secondo lo staff del parco, “superato positivamente tutte le analisi mediche alle quali era stato sottoposto”.

Tra l’altro, Wen Wen non era l’unico delfino a trovarsi sull’aereo: assieme a lui c’erano altri ventiquattro suoi simili, arrivati vivi e vegeti e già detenuti nella nuova struttura.

Non è comunque la prima volta che un delfino tra quelli acquistati da Oceanarium: tra il 2008 e il 2009, altri due esemplari sono stati ritrovati senza vita, uccisi da infezioni batteriche mentre si trovavano a transitare in Malesia.

Tutti gli animali vengono prelevati in natura dalle Isole Salomone, nell’Oceano Pacifico Meridionale. Di norma, vengono addestrati nelle Filippine prima di essere trasferiti a Singapore, dove resteranno rinchiusi a vita.

Gli attivisti filippini per i diritti animali battono ora i pugni sul tavolo per chiedere lo stop definitivo all’esportazione di questi mammiferi verso Singapore.

Foto: repertorio (fonte Fotopedia).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Si dovrebbe fermare tutto questo orrore. Chi si vuole vedere i delfini si prenda un cazzo di aereo e se li vada a vedere sulle spiagge in cui nuotano liberi… vederli saltare a comando in una vasca da bagno, non è certo vedere i delfini, è come vedere dei clown, con la differenza che loro il naso rosso non hanno scelto di metterselo in faccia, li hanno costretti.

  2. A che cosa serve tutta questa cattiveria?
    Io proprio non lo capisco, che tristezza..

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com