Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Spagna: il ministro del Turismo si fa fotografare con testicoli di cervo in testa

Spagna: il ministro del Turismo si fa fotografare con testicoli di cervo in testa

La Spagna è nuovamente nel mirino degli attivisti per i diritti animali, prima di tutto iberici, per una foto scandalo recentemente circolata in rete.

Nell’immagine, il ministro del Turismo per le Isole Baleari Carlos Delgado è ritratto sorridente, intento a fare il gesto della vittoria, con i testicoli di un cervo appena ucciso posati sulla testa. Il volto gaudioso del ministro è sporco di sangue.

L’Associazione Parlamentare Spagnola per la Difesa dei Diritti degli Animali, APDDA, è sconcertata: “Che razza di turismo può promuovere un ministro che si fa fotografare seduto sulla carcassa di un cervo con i testicoli dell’animale sulla testa?”.

Le immagini di Delgado vennero scattate all’incirca un anno fa, quando ancora era sindaco del comune di Calvià. Seguono il “successo” di una battuta di caccia a Toledo alla quale il ministro aveva partecipato.

Sono state tuttavia pubblicate solo negli scorsi giorni da Ultima Hora, quotidiano di Maiorca, e non c’è voluto molto prima che diventassero virali in rete. Non sono piaciute granché.

Persino la stampa spagnola ha definito il ministro “una vergogna per il Paese” e qualcuno ne ha anche chieste le dimissioni.

La Spagna, già soprannominata “la crudele” da molti attivisti per i diritti animali a causa del suo spietato trattamento delle creature non umane (tauromachia, galgos e perreras sono soltanto tre dei problemi di stampo animalista che affliggono il Paese) torna quindi nell’occhio del ciclone per una vergognosa quanto inutile messa in mostra di violenza e derisione.

Ribadisce Chesùs Yuste, coordinatore dell’APDDA: “Basta guardare le foto per capire cosa gli autori pensino degli abusi sugli animali. Rappresentano una prova chiara della crudeltà inflitta sugli stessi. Questo tipo di azioni dovrebbe scomparire per il bene della società e per la salute mentale di tutti. Queste foto danneggiano l’immagine della Spagna nel mondo e riportano il Paese al diciannovesimo secolo”.

Non sono certamente solo queste foto a danneggiare l’immagine di una “Spagna animalisa”, ma Yuste non ha torto.

Il ministro Delgado, invece di avere la decenza di fare ammenda, si è definito vittima della situazione durante una trasmissione televisiva andata in onda sulla rete pubblica IB3. Secondo il politico con la passione del sangue, le foto sarebbero state infatti trafugate.

“Sono un appassionato della caccia e di tante sane abitudini amate dagli spagnoli”, dichiara il membro del governo iberico. “Le foto sono state scattate con un gruppo di amici di Maiorca e sono state prese senza permesso da un album di famiglia e consegnate al giornale. Non riguardano la mia attività pubblica ma una situazione privata”.

Fermo restando che viene difficile comprendere come un’attività del genere possa essere definita “sana” (così come tante altre “abitudini” spagnole, nelle parole del Ministro), è stupefacente pensare che la foto di un uomo sporco del sangue altrui e con un paio di testicoli in testa venga inclusa tra le foto di famiglia.

Foto: il ministro con il cervo ucciso e con i testicoli in testa (fonte Schnauzi).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. Cos’è si vergognava di farsi mettere in testa qualcos’altro del cervo, che legittimamente possiede anche lui???????

  2. Coglione. Sei soltanto un misero coglione, Carlos Delgado.
    Nemmeno un ominicchio.

  3. Vergogna assoluta, dovrebbe cambiarsi il cognome in Degrado che poi è quello che è!
    Certa gente mi fa proprio schifo.
    Le foto sono agghiaccianti, che persona di merda.

  4. beh se va avanti cosi ….visto che è anche il ministro del turismo…
    quelli che visiteranno il suo paese saranno sempre meno…e visto che gli spagnoli non se la passano bene non mi sembra sia una bella pubblicità. Cosil magari c’è rischio che il prossimo a cui taglieranno gli attributi sarà lui….spagnoli indignatevi!!!!!!!!!!

  5. Saranno stati anche scatti privati, ma la figura del cazzone l’ha fatta in pubblico……….
    Cmq è assurdo difendersi con una simile giustificazione, come se un reato commesso tra le mura di casa non fosse un reato… con politici così, evviva l’anarchia!!!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com