Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Il lieto fine di Ben, anziano cane cieco da 14 anni in canile. Passerà il Natale a casa

Il lieto fine di Ben, anziano cane cieco da 14 anni in canile. Passerà il Natale a casa

Nonno Ben ha sedici anni. Non ci vede. E non per l’età: è nato cieco.

Quando è finito in canile aveva solo due anni. È stato quattordici anni fa. Una volta entrato nella struttura, non ne è più uscito.

Per quattordici lunghi anni, nessuno ha voluto prendere in considerazione l’idea di adottare un pastore tedesco non vedente. Col passare del tempo, le cose per Ben sono diventate ancora più difficili, perché si era trasformato in un pastore tedesco non vedente e anziano.

Ben, che era ospitato in un canile in provincia di Milano, aveva trascorso ben nove anni della sua vita nel canile lager di Cogliate, successivamente chiuso per maltrattamenti. Una struttura terribile in cui, in piccolissimi box, i cani vivevano sovraffollati senza il benché minimo spazio personale. Il cibo era pessimo e, d’inverno, il pavimento dei box si ricopriva di una patina di ghiaccio.

È difficile immaginare come possa essere stata la vita di Ben, per nove lunghi anni.

Nel 2007, Ben venne trasferito in un secondo rifugio della provincia di Milano: la situazione era nettamente migliorata, ma nulla toglieva al fatto che l’intera vita del cane stesse trascorrendo all’interno di un box.

Una vita che aveva superato gli anni più verdi e che lentamente si avvicinava alla fine.

È a questo punto che i volontari decidono di utilizzare internet per dare una svolta alla vita di Ben.

Nel suo appello dicevano: “Forse è vero che Ben morirà in canile, dove è sempre vissuto, e dove i suoi occhi non hanno nemmeno mai potuto vedere le sbarre della gabbia che lo rinchiude. Ma noi ci proviamo lo stesso a farlo conoscere al mondo, a lanciare questo appello di speranza, questo grido di dolore, per lui, un vecchissimo cane cieco che non ha voce”.

“Non possiamo dirvi se lui vi aspetta. Forse lui aspetta solo di morire. Ma noi, noi vi aspettiamo. E speriamo che i suoi occhi che non vedono si spalanchino per una carezza inaspettata, per la felicità sconosciuta di una casa che, infine, lo accolga”.

Il suo appello girava su Facebook da qualche mese. Non si trattava di un’adozione semplice, e invece, incredibilmente, il miracolo è avvenuto.

Ben ha trovato casa.

In realtà, a onor del vero va detto che il miracolo è stato doppio perché assieme a Ben, la sua nuova famiglia umana si è portata a casa anche la sua vecchissima compagna di box, una cagna di 17 anni.

Ben e la sua amica sono stati adottati negli scorsi giorni da una famiglia di Ivrea, che già vive con altri due cani.

La sistemazione, per i due anziani animali, è più di quanto potessero mai sperare.

Nelle parole dei volontari: “Insieme gironzolano in giardino assieme agli altri due cani dei signori, i quali di notte dormono fuori, mentre i nostri due vecchissimi dormono insieme in una taverna riscaldata”.

“Siccome ci sono le scale, Ben viene portato fuori in giardino dai proprietari, e reimmesso in taverna calda la sera. E non da solo, né di notte né di giorno, ma assieme alla sua compagna di diciassette anni”.

Come giustamente sottolineato dai volontari che hanno avuto cura di loro, Ben e la sua compagna finalmente vivono.

Niente più gabbie, niente più freddo, niente più sovraffollamento, niente più lotte per ricevere una carezza. Non c’è più bisogno di lottare, caro Ben, se non per restare vivo e goderti il più a lungo possibile la tua seconda possibilità che, nonostante tutto, non è arrivata troppo tardi.

Un grazie di cuore alla famiglia che ha adottato l’anziano pastore tedesco non vedente e la sua compagna: siete eroi silenziosi, ma non per questo meno grandi.

Nella foto: Ben (fonte Facebook).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. francescamanimali

    racconto natalizio, che scalda il cuore dopo pagine e pagine di orrori ai danni di animali innocenti.

  2. Un gesto meraviglioso, complimenti davvero!
    Che cosa bella! 🙂

  3. Marilena Albiero

    Veramente eroi queste persone ! Un grazie grande come il loro cuore da chi ama gli animali. Se ci sono persone così c’è ancora un barlume di speranza per il genere umano. Grazie ancora e una carezza a ben e alla sua compagna.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com