Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [VIDEO] USA: cucciolo legato alle rotaie riceve protesi per la zampa mutilata

[VIDEO] USA: cucciolo legato alle rotaie riceve protesi per la zampa mutilata

È una storia iniziata molto male e finita bene, quella del cucciolo di pitbull mutilato ad una zampa dopo essere stato legato alle rotaie del treno.

Il piccolo, vittima del brutale atto di abuso nella città di Albany, New York, ha infatti ricevuto una protesi che sostituirà l’arto compromesso.

La vicenda si rifà a qualche tempo fa quando il cucciolo, all’epoca di sole tre settimane di età, venne legato assieme ad altri due fratellini alle rotaie di un treno. Tutti e tre i cuccioli erano già in cattive condizioni e vittime di incuria, disidratati e malnutriti.

L’aguzzino li aveva immobilizzati alle rotaie per le zampe posteriori ma, incredibilmente i tre erano riusciti a liberarsi e ad essere soccorsi prima di finire dilaniati dal convoglio in arrivo.

Nessuno di loro, tuttavia, uscì indenne dall’abuso, anzi: la piccola Pearl perse due dita di una zampa; un altro cucciolo, il più fragile dei tre, non sopravvisse e Hudson, infine, dovette essere amputato di una zampa posteriore, che forse era già stata mutilata prima che i cuccioli venissero legati alle rotaie.

Negli scorsi giorni Hudson ha ricevuto una protesi creata su misura per lui dal dottor Tom Bowersox, impiegato presso la Mohawk Hudson Humane Society e sovvenzionata grazie al supporto di tantissime persone.

Hudson ha pianto solo un pochino durante l’applicazione della protesi ma non ci ha messo molto ad abituarsi al suo nuovo arto artificiale. A quanto pare, cammina tranquillamente, gioca con la sorellina Pearl e attende fiducioso biscotti da parte dei suoi salvatori umani.

Il dottor Bowersox ironizza cercando di alleggerire la vicenda: “Non ci credo. Cammina sulla sua protesi, ci si siede sopra. Immagino che quello che mi meraviglia di più sia che non abbia ancora iniziato a mordicchiarla”.

Tornando serio, spiega che la protesi presenta linee morbide ed è una sorta di struttura flessibile che si colloca sopra il moncherino del cane. “Non ci sono dita, solo una soletta di gomma idrorepellente e in grado di fare presa sul terreno”. L’arto artificiale viene applicato dopo aver fatto indossare a Hudson un minuscolo calzino.

Mano a mano che il pitbull crescerà, la protesi verrà sottoposta alle opportune modifiche in modo da cambiare con lui.

Per quanto riguarda le investigazioni in merito all’abuso di cui Hudson e i suoi fratelli sono rimasti vittima, la polizia non ha purtroppo piste da seguire.

Il direttore esecutivo della Mohawk Hudson Humane Society commenta: “Siamo ancora preoccupati perché c’è una persona spaventosa in giro. La persona che ha compiuto quest’azione non solo è una minaccia per altri animali, ma anche per gli esseri umani”.

Nonostante la taglia di 7500 dollari sulla testa dell’aguzzino, non sono ancora arrivate alle orecchie degli inquirenti informazioni che potrebbero portare ad identificarlo.

Nell’arco di qualche giorno, sia Hudson che la piccola Pearl inizieranno la loro vita in famiglia: per loro ci sarà solo l’imbarazzo della scelta, considerata la quantità di offerte di adozione che hanno ricevuto.

Di seguito, il video che mostra Hudson con la sua protesi.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Fortunatamente è andata bene…diciamo, anche se non hanno preso quella merda purtroppo!

    Fantastico quando gli mettono la protesi e lui si lamenta ahahaha!
    Bellissimi tutti e due 😀

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com