Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Piena del Tevere: 30 cani morti annegati e in difficoltà persino le nutrie

Piena del Tevere: 30 cani morti annegati e in difficoltà persino le nutrie

La notizia è arrivata nella serata di ieri: un allevamento di cani è stato travolto dalla piena del Tevere, che ha ucciso 30 animali.

La struttura era localizzata tra Orte Scalo e Gallese e, nonostante i tentativi di salvataggio, sembra non si sia potuto fare nulla per mettere in sicurezza i cani.

A dare notizia della tragedia è stato il primo cittadino di Orte, Dino Primieri: “Il loro proprietario ha fatto tutto il possibile per salvarli, ma non c’è stato nulla da fare”.

“Il livello dell’acqua del Tevere è salito troppo velocemente. L’uomo è riuscito a mettere in salvo pochi esemplari di cane e alcuni gatti che ospitava a pensione. In suo aiuto sono accorsi alcuni volontari ma sono riusciti a mettere in salvo solo cinque cani e venti gatti”.

I cani dell’allevamento non sono purtroppo le uniche vittime delle inondazioni di questi giorni. Le onde hanno travolto e annegato anche tantissimi polli, galline, conigli e bovini ma i bilanci sono ancora provvisori, dunque una stima definitiva è per ora impossibile.

In ogni caso, Repubblica ha da poco pubblicato le foto di alcune nutrie, anch’esse messe in pesante difficoltà dal maltempo.

Le immagini, scattate nei pressi dell’Isola Tiberina a Roma dalla fotografa Alessia Rulli, mostrano i roditori che cercano di sfuggire alla piena: non riuscendo, nonostante le loro innegabili abilità, a nuotare nella forte corrente, le nutrie si rifugiano sulle scale che conducono al ponte.

Speriamo che nessuno le prenda a badilate (come è capitato ad una sfortunata nutria un paio di settimane fa) o a colpi di fucile (sorte toccata ad alcuni cinghiali in disperata fuga dalla piena).

Nelle foto: Orte inondata (fonte MeteoWeb) e le nutrie in cerca di salvezza (fonte Repubblica).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com