Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Perugia: sospeso il Nucleo Cinofilo dei Carabinieri

Perugia: sospeso il Nucleo Cinofilo dei Carabinieri

Dieci giorni per dismettere la caserma e trasferire uomini e cani: questo il preavviso dato al Nucleo Cinofilo dei Carabinieri di Bastia Umbra, Perugia, ufficialmente sospeso.

I militari avranno dunque pochissimo tempo per decidere se continuare a lavorare nel proprio campo di specializzazione, ma abbandonando l’Umbria, oppure chiedere il trasferimento presso un altro reparto… senza cane al seguito.

Si tratta di quattro militari e dei loro cani, che non potranno più operare su un territorio che viene definito assai fiorente per il mercato della droga.

Se mai vorranno continuare a lavorare con i loro cani, i conduttori dovranno fare i pendolari da Roma o Firenze: una situazione non solo insostenibile economicamente per i Carabinieri, ma difficile anche per i cani che dovrebbero essere sottoposti a lunghi e continui viaggi.

Il provvedimento arriva a seguito delle operazioni di spending review varate dal Governo.

Foto: l’unità cinofila dei Carabinieri (repertorio. Fonte CasateOnline).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Che stronzata, una cosa idiota così non l’avrei mai immaginata.
    Questo reparto fa un grandissimo lavoro, e questi animali sono fantastici!
    Perchè non si tagliano quelli al governo?
    Si ma le vene e per bene!

    Ladri!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com