Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Regi Lagni: cervo senza vita e sventrato galleggia sull’acqua. E non è solo

Regi Lagni: cervo senza vita e sventrato galleggia sull’acqua. E non è solo

Il corpo del cervo senza vita, il fianco squarciato e sanguinante, è stato scoperto domenica mattina nel corso di un sopralluogo dei Forestali.

L’animale ucciso è stato rinvenuto nei Regi Lagni, a poca distanza dalla foce: galleggiava sull’acqua, sotto gli occhi indifferenti dei pescatori di frodo della zona.

Secondo il Corpo Forestale, è altamente probabile che l’animale sia stato colpito in pieno da una fucilata ma saranno comunque accertate le esatte cause del decesso.

Il corpo è stato recuperato dalla foce e verrà ora sottoposto agli esami necroscopici di rito, soprattutto in virtù delle ultime, raccapriccianti scoperte: il cervo non è la sola vittima ritrovata sul posto.

Alle sette di questa mattina, infatti, sono stati ritrovati i corpi senza vita di alcuni bufalotti.

Ciro Scocca, esponente locale di Sel e primo autore della denuncia, commenta: “È sconvolgente quanto accade sotto gli occhi di tutti. Pretendiamo di capire in tempi rapidi cosa stia realmente accadendo ma soprattutto se le famose grate di contenimento che occorrono per evitare che rifiuti o, in questo caso, animali morti possano giungere al mare sono chiuse o aperte. I danni all’ambiente e alla salute pubblica sono considerevoli”.

Vero. Così come vero è che il danno causato al cervo e ai bufalotti è totalmente irreparabile.

Foto: il cervo senza vita galleggia sull’acqua nell’indifferenza generale (fonte Interno18).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com