Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / UK: due cani scappano da una pensione. Uccisi a fucilate da un contadino

UK: due cani scappano da una pensione. Uccisi a fucilate da un contadino

Due border collie ricoverati in una pensione per cani durante le vacanze dei loro proprietari sono stati uccisi a fucilate dopo essere fuggiti dalla struttura.

La vicenda arriva dal Regno Unito ed è riportata dal Daily Mail.

L’uccisione è avvenuta una settimana dopo che Chris e June Roden avevano consegnato i loro cani, Millie e Benson, alla struttura che avrebbe dovuto accudirli mentre loro partivano per le ferie.

È stato lo stesso proprietario della pensione a contattare i proprietari, che si trovavano in Andalusia, per raccontare loro quanto accaduto: i cani erano stati freddati a fucilate da un contadino della zona dopo essere scappati dai loro box.

Il responsabile dell’uccisione, George Price, ha sparato con l’intenzione di uccidere dal momento che entrambi gli animali sono stati dilaniati in pieno petto.

L’uomo si è giustificato dicendo di aver aperto il fuoco perché preoccupato per le sue pecore, che stavano pascolando poco distante.

I coniugi Roden, rientrati precipitosamente dalle vacanze, si sono dichiarati sconvolti sia dalla mancanza di professionalità della pensione che dal grilletto facile del contadino.

Chris Roden, un manager in pensione, ha dichiarato: “È scioccante scoprire quanto facile sia per un contadino sparare a due cani da pastore che non stanno ponendo nessuna minaccia alle sue pecore. Io e mia moglie abbiamo il cuore spezzato. I nostri due cani erano figli di un cane da mandria quindi la tutela del gregge era nel loro DNA. Il contadino ha dichiarato che avevano preso una pecora ma sono stronzate: nessuna è stata neppure ferita. I nostri cani erano membri della nostra famiglia e quell’uomo li ha giustiziati senza nessuna ragione”.

Difficilmente il contadino subirà conseguenze per quanto accaduto: la Sezione 9 dell’Animals Act del 1971, infatti, stabilisce che il proprietario di bestiame, quello terriero o chiunque agisca in loro veci abbia il diritto di sparare a qualunque cane, se ritiene che quella sia l’unica modalità per fermarlo dall’aggredire i suoi animali. L’unica regola è che l’uccisione del cane venga riportata alle autorità entro 48 ore.

Millie e Benson avevano rispettivamente uno e tre anni.

Il proprietario della pensione, Les Childs, sostiene che i cani non avevano risposto al comando di ritornare indietro, nonostante le rassicurazioni dei proprietari rispetto al fatto che potevano essere portati fuori senza guinzaglio.

Childs li aveva cercati per venti minuti. Poi aveva incrociato il contadino, che gli aveva tranquillamente detto di averli uccisi e che avrebbe potuto recuperarne i corpi nel bosco, sulla riva di un ruscello.

I resti di Millie e Benson, fradici d’acqua e di sangue, sono stati riportati alla pensione.

Sebbene la polizia abbia solamente interrogato Price, e poi lo abbia rilasciato senza ulteriori conseguenze, la protezione animali inglese RSPCA ha ufficialmente confermato di aver aperto un’investigazione sull’incidente.

Interrogato sull’accaduto, il contadino ha commentato: “I cani erano una minaccia per le mie pecore. Non mi interessa il resto, e questo è tutto quello che ho da dire”.

Nella foto: i due cani uccisi (fonte Daily Mail).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. I cani si portano sempre al guinzaglio quando non si conoscono e quando non ci sono adeguate strutture di contenimento quali recinti.
    Il proprietario della pensione ha sbagliato.

    Il contadino è un pezzo di merda sadico invece oltre che stupido, sparare a 2 cani intelligentissimi che per natura ed indole sono cani da pastore, è una coglionata, una cattiveria.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com