Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Il sindaco di Vico Equense contro i randagi: vietato sfamarli

Il sindaco di Vico Equense contro i randagi: vietato sfamarli

Il sindaco di Vico Equense Gennaro Cinque ci prova da tempo, ad emettere ordinanze contro i randagi presenti sul suo territorio.

Lo aveva fatto lo scorso gennaio, con l’esplicito divieto di nutrire i cani e i gatti senza casa, pena una sanzione dai 25 ai 500 euro. L’unico risultato che aveva ottenuto era stato quello di provocare la reazione inferocita di tanti cittadini e di tutte le associazioni animaliste, tanto che il primo cittadino aveva infine ritirato l’ordinanza.

Ma il tarlo deve essergli rimasto perché, negli scorsi giorni, ci ha riprovato.

Stessa minestra: vietato sfamare gli animali senza casa.

Due giorni fa, in Comune si sono recati i Carabinieri con l’incarico di sequestrare i documenti relativi all’ordinanza, su incarico del procuratore di Torre Annunziata Raffaele Marino. Il sequestro è avvenuto poco prima della formalizzazione.

La Procura, a tal proposito, ha dichiarato: “Il sindaco è, per legge, il proprietario di tutti i cani e i gatti randagi che si muovono sul territorio del suo Comune. Deve occuparsi della microchippatura e delle vaccinazioni. Poi dialogare con le associazioni per risolvere il problema nel migliore dei modi. Decidere di farli morire di fame, oltre che delirante, è anche contro la legge”.

Non bastavano i comuni inadempienti che lasciano gli animali investiti ad agonizzare per giorni sull’asfalto, che non rimuovono le carcasse, e che si mostrano sistematicamente ciechi, sordi e muti.

Ci volevano anche i primi cittadini palesemente ostili.

Foto: repertorio (fonte Flickr).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

11 Commenti

  1. grazie a te 🙂 non cancelliamo mai gli articoli, quindi forse è uno di quelli che purtroppo si sono persi nel crash.

  2. No no … non ho detto che avevte cancellato il mio commento, è stato tolto proprio l’articolo su Cesar Millan, probabilmente perchè datato.
    Non ricordo l’articolo, c’era sicuramente in quanto commentato anche dal ALL4ANIMALS (non so poi nella persona di chi), probabilmente era relativo alla denuncia dei suoi metodi da parte di qualche associazione, l’interessante si sviluppava prorio nei commenti riguardo ai suoi metodi.
    Ad ogni modo …. grazie per quanto fate e buon lavoro !

  3. ciao davide! possiamo pure pubblicarla senza problemi 🙂
    per quanto riguarda la prima parte del commento, ci scusiamo – semplicemente – per il fraintedimento. abbiamo cambiato sistema di commenti (ieri c’erano dei problemi) e non vediamo più quelli nidificati (quindi in risposta ad altri utenti), pertanto ci sembrano tutti di replica all’articolo. scusa!
    per quanto riguarda la seconda parte, sei sicuro di averlo scritto qui da noi il commento? te lo diciamo solo perchè noi abbiamo parlato di millan esclusivamente in relazione al caso lennox, mesi fa, e non è in assoluto nostra abitudine togliere i commenti delle persone.
    se i commenti non compaiono è sempre e solo per tre motivi:
    1) finiscono nella coda automatica di spam
    2) non rispettano la policy del blog e/o sono eccessivi nei toni
    3) sono commenti di troll, volutamente provocatori.
    ci sembra molto, molto strano che il tuo commento sia sparito!
    tieni comunque presente che un mese fa circa abbiamo avuto alcuni crash di sistema e che una parte dei commenti e purtroppo anche una trentina di articoli sono andati persi.
    facci sapere se ricordi a che articoli si riferiva il commento in questione e, nel caso, sentiti pure libero di esprimere la tua opinione. lavoriamo – come dici tu – per un fine comune. 🙂

  4. Caro All4animals,
    perchè questo tono ?
    il mio commento era riferito a chi scriveva sopra di me riferendosi al sindaco, dal momento che cliccando il link “ci ha riprovato” in verde si poteva già leggere l’articolo del 22/10/2012 (quindi precedente al Vostro) nel quale erano già riportati i chiarimenti del Sig. Enrico Rizzi.
    Mi scuso, ma solo verso Jonny F., Marina e Rosanna, se quando hanno inserito i loro commenti non potevano leggere il link in verde che ho citato prima, dato il secondo chiarimento scritto.
    Io ho trovato un link riferito ad un articolo precedente al Vostro di un giorno ed ho pensato che chi ha commentato prima potesse già leggere quell’articolo.

    Per finire, non ho mai criticato all4animals, che è un sito che seguo e per il quale Vi faccio i complimenti. Saluti

    ————————————————————————————–
    Questa parte, se volete, non pubblicatela perchè è una cosa che scrivo a Voi di ALL4ANIMALS :
    quando avevo scritto una risposta all’articolo commentatissimo su Cesar Millan dopo un pò di tempo è stato tolto, già era “vecchietto” come articolo.
    So la Vs. posizione in merito e so che la mia è totalmente opposta, ma ci tengo davvero a chiarire che il mio era solo uno stimolare una discussione, non far polemica, perchè le polemiche non portano a nulla se non le offese mentre le discussioni stimolano a pensare, a volte magari ci aiutano a guardare le cose anche da un’altra prospettiva.
    E alla fine penso che quello a cui tendiamo è uno stesso risultato, far stare meglio i nostri amici, cani nello specifico.
    Ancora saluti.

  5. ah, e tanto per puntualizzare, i “nostri link” non erano aggiornati con le ultime novità al momento della pubblicazione del nostro articolo.
    cordialità.

  6. caro david, la tua polemica è totalmente fuori luogo dal momento che per le prossime ore è programmato un articolo con gli ultimi aggiornamenti e, guarda caso, i nostri ringraziamenti al sindaco. siccome questo blog non è un lavoro, lo scriviamo quando possiamo, spesso la notte prima rispetto alla pubblicazione. siamo anche capaci di integrare le notizie con gli aggiornamenti, se guardi altri articoli.
    “continuare” con le accuse, peraltro, è ugualmente inesatto dal momento che è la prima volta che parliamo del sindaco di vico.

  7. Ma perchè fare casini anche per le cose che vanno a finire bene ?
    Tralasciando che da una parte si legge che sono state distribuite 50 ciotole e dall’altra 100, sembra che tutto si sia chiarito e concluso per il meglio, e si può leggere direttamente dal Vs. link oltre che da altri siti.
    A che pro continuare con le accuse quando il sindaco si è mostrato di parola ?
    Il divieto di nutrire i randagi era stato pensato per igiene, per non lasciare resti di cibo in giro (probabilmente senza pensare ai cani), però una volta spiegate le ragioni il sindaco ha capito e ha provveduto a quanto aveva promesso e accordato, cosa rara in Italia.
    Da parte mia COMPLIMENTI SINDACO GENNARO CINQUE

  8. Possibile che questo sindaco non abbia niente di meglio da fare ???? Piuttosto incominci seriamente a far sterilizzare tutti i randagi in circolazione così il randagismo diminuirebbe sensibilmente e non sarebbe necessario emettere ordinanze cazzute! (Anche il Freddie, il più tontolone dei miei sei gatti lo capirebbe!)

  9. Questo succede perché non si provveduto a fare qualcosa prima.
    Se già alla precedente demenziale ordinanza, il Procuratore cacciava sto beota e gli impediva di ricandidarsi a vita (magari lo impediva anche ai parenti, non si sa mai) sicuramente non eravamo qui a riparlare del problema e magari anche gli altri primi cittadini dementi si guardavano bene dal fare altre cazzate… ma, come al solito, in italia non paga mai nessuno. Che paese di m…..

  10. Che gente crudele i politici, sono solo dei viziati, stupidi ed ingrati, ladri, disonesti, criminali, affamatori, vigliacchi.
    Siamo stufi di voi.
    Che schifo di persona, mi fai schifo sindaco, fosse per me staresti in mezzo ad una strada a morire di fame senza nessuno scampo.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com