Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [VIDEO] Cinque lupi uccisi nei primi due giorni di caccia nel Wisconsin

[VIDEO] Cinque lupi uccisi nei primi due giorni di caccia nel Wisconsin

Secondo le autorità dello Stato americano del Wisconsin, nei primi due giorni di caccia al lupo sono stati uccisi cinque esemplari.

La caccia è stata aperta ufficialmente questa settimana a dispetto delle violentissime proteste delle associazioni animaliste internazionali.

Il Dipartimento delle Risorse Naturali del Wisconsin ha dichiarato che un lupo grigio è stato preso in trappola e ucciso nella giornata di martedì nella Contea di Oneida, mentre altri cacciatori hanno riportato l’abbattimento di altri quattro esemplari, lunedì.

Le disposizioni statali di fatto autorizzato all’uccisione di 638 dei 1160 lupi presenti sul territorio, nel corso di un’estesa stagione di caccia che proseguirà fino al prossimo 28 febbraio 2013 o, in alternativa, al raggiungimento della quota di 201 lupi uccisi.

Le licenze per la caccia al lupo hanno un costo di 100 dollari per i residenti nello Stato del Wisconsin e di 500 per i cacciatori provenienti da fuori.

La decisione di catturare e uccidere i preziosissimi lupi è stata ostracizzata da numerose associazioni, che hanno cercato in ogni modo (ma senza risultato) di fermare l’apertura della stagione venatoria e che hanno denunciato l’utilizzo dei cani per stanare i “cugini” lupi.

La Humane Society of the United States e il Fund for Animals hanno dichiarato questa settimana che una denuncia verrà depositata contro la struttura governativa US Fish and Wildlife Service perché una corte federale approvi nuovamente la protezione per i lupi.

Le associazioni hanno pertanto ufficialmente richiesto al Wisconsin e al Minnesota di posticipare l’inizio della caccia fino alla decisione della corte.

Nel Minnesota, dove la stagione della caccia al lupo si aprirà il prossimo 3 novembre, la Corte di Apppello ha rifiutato lo stop.

Circa 4000 lupi residente nella regione americana dei Grandi Laghi (Wisconsin, Michigan e Minnesota) hanno ufficialmente perso il loro status di specie in via di estinzione lo scorso gennaio, e sono ora nel mirino di cacciatori provenienti da ogni dove.

Si ritiene che la rimozione dei lupi dalla lista rossa non sia da addursi affatto ad una ripopolazione completa della specie, quanto piuttosto alle pressioni politiche di rancheros, proprietari terrieri e cacciatori americani.

In effetti, i lupi del Wyoming, de-listati il primo ottobre scorso, sono tutt’altro che numerosi dal momento che raggiungono a malapena il numero di 350 nell’intero Stato. Allo stesso modo, Idaho e Montana vogliono ridurre la loro popolazione di 1500 lupi a solo 300.

Quello che in pratica accadrà, è che i cacciatori potranno sparare fino a che, per ogni Stato, resteranno 150 lupi, incluse 15 coppie fertili, per scongiurarne la completa scomparsa.

Quasi si volesse sempre tenere aperta la possibilità di continuare a massacrarli.

Foto: l’orrendo trofeo di una caccia aerea al lupo in Alaska (fonte).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. una bella denuncia a questi esseri non si potrebbe fare? ci vorrebbe la pena di morte per tutti coloro che maltrattano o ammazzano qualsiasi animale!!!

  2. Ma non ha senso!
    Delocalizzarli no eh? Fottuti Hillbilly fanno schifo, sempre a piangersi addosso e a rubare risorse in denaro sfruttando gli animali.

    Ma più che altro cazzo dai…che si ammazzano così? Cioè si decide al momento se una specie è protetta o meno, ma scherziamo? Quotiamo in borsa?

    L’uomo ha preso più spazio di quanto gliene potrebbe mai servire e oltre a guadagnarci enormemente prendendoselo sfrutta fino all’osso qualunque “cosa” si frapponga in mezzo.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com