Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Firenze, Centro Recupero Equini: aiutateci a tenere lontani i cacciatori

Firenze, Centro Recupero Equini: aiutateci a tenere lontani i cacciatori

Anche se il Centro di Recupero di Italian Horse Protection è proprietà privata, i cacciatori entrano lo stesso. Rompono la recinzione e si introducono nella tenuta di Montaione, e sparano.

L’associazione, importante struttura deputata al recupero di equini maltrattati, si è trovata nelle scorse ore a tentare inutilmente di soccorrere un capriolo centrato da una fucilata a bruciapelo.

Quando gli operatori del centro l’hanno trovato, l’animale perdeva copiosamente sangue dal naso e le sue condizioni erano gravissime. Neppure il tempo di far intervenire un veterinario, e il capriolo aveva chiuso gli occhi per sempre tra i disperati tentativi di salvarlo dei suoi soccorritori. Secondo Geapress che riporta la notizia, chiunque gli abbia sparato lo ha vigliaccamente colpito alle spalle.

Non è la prima volta che i cacciatori si introducono all’interno del territorio del Centro.

L’associazione, a tal proposito, dichiara: “Ci ritroviamo sempre in situazioni simili, o comunque sotto costante preoccupazione per noi e per gli animali che vivono nei nostri pascoli. Qui i cacciatori per legge non possono entrare, eppure lo fanno spesso, anche rompendo le recinzioni in alcuni punti, salvo scappare appena sentono il nostro arrivo”.

Italian Horse Protection dovrà quindi necessariamente implementare le misure protettive atte ad evitare l’ingresso di personaggi non autorizzati e dalle intenzioni tutt’altro che pacifiche. Dopotutto, se non lo farà l’associazione, difficilmente qualcuno si preoccuperà di proteggere o tutelare la tenuta.

IHP è un’importante associazione senza scopo di lucro che, su tutto il territorio nazionale, si occupa di tutelare gli equini e gestisce il primo centro di recupero in Italia dedicato ai cavalli maltrattati e sequestrati. Nella tenuta, gli animali vivono liberi e sono sottoposti a importanti programmi di recupero finalizzati sia al benessere fisico che a quello psicologico. La presenza di cacciatori non può essere di alcun beneficio per loro.

Per questa ragione, Geapress riporta che IHP chiede ora ai volontari di aiutare a tenere “gli uomini delle doppiette” lontano dagli animali ospiti.

Nella foto: due cavalli del Centro con una dei volontari (fonte sito ufficiale Horse Protection).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Non potrebbero rifornirsi di fucili e sparare a chiunque sconfini??? Un paio di proiettili piazzati nelle chiappe e vedi come non tornano… cacciatori bastardi!!!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com