Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Passo avanti per la Grecia: prima sentenza per maltrattamento di animali

Passo avanti per la Grecia: prima sentenza per maltrattamento di animali

La Grecia muove finalmente un passo avanti nella tutela degli animali, con la sua prima sentenza per il reato di maltrattamento ai danni delle creature non umane.

La notizia, riportata da ANSA nella serata di ieri, arriva da Atene e riguarda un uomo della città di Maratona.

Ritenuto colpevole di crudeltà verso gli animali per aver costretto un suo dipendente a maltrattare un cane, l’aguzzino è stato condannato ad un anno di prigione (con pena tuttavia sospesa, “all’italiana”) e al pagamento di ben 5000 euro di multa. Non l’esito giudiziario migliore ma certamente un grande passo avanti rispetto all’assoluta indifferenza dimostrata, fino a questo momento, nei confronti di questo genere di reati.

Nel dettaglio, il condannato è stato ritenuto colpevole di aver ordinato ad un suo dipendente di legare un cane al paraurti posteriore di una vettura e di trascinarlo sull’asfalto. Alcuni passanti avevano dunque chiamato le forze dell’ordine e il cane, preso in tempo, se l’era cavata con ferite alle zampe e al torace.

Foto: repertorio (fonte Flickr).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Speriamo si venagano a creare precedenti sempre più solidi.
    Non capisco perchè ci sia ancora tutta questa ritrosia a considerare reato grave chi maltratta, causa lesioni od uccide un innocente ed indifeso. (Animale o persona che sia, si vedano le sentenze di stupro, omicidio o pedofilia…)

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com