Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Vicenza: massacrato l’ultimo gallo cedrone rimasto, indaga la Polizia Provinciale

Vicenza: massacrato l’ultimo gallo cedrone rimasto, indaga la Polizia Provinciale

L’ultimo esemplare di urogallo, meglio conosciuto con il nome di gallo cedrone, è stato ucciso sul monte Novegno, di fatto estinguendo la specie nella zona.

La notizia è riportata da VicenzaToday che sottolinea come tocchi ora alla Polizia Provinciale e alla Guardia Forestale indagare sull’accaduto.

Le voci dell’uccisione dell’animale si sono diffuse nella zona, ed è quindi probabile che qualcuno sappia cosa sia successo esattamente e chi ne sia responsabile, ma al momento nessuno sembra aver voglia di parlare.

Si presume che massacrare lo splendido gallo non sia stato particolarmente difficoltoso, dal momento che era solito avvicinarsi all’abitato.

Le forze dell’ordine sottolineano che l’abbattimento dell’urogallo è un reato penale punito con sanzioni pesantissime e la sospensione fino a tre anni del porto d’armi venatorio, e che di norma animali come questo finiscono imbalsamati come trofei di caccia.

Nella foto: un gallo cedrone (fonte Flickr).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Uccidere un’animale protetto perchè in via d’estinzione vicino il centro abitato con tutti i rischi di sorta comporta l’eventuale sospensione del porto d’armi per 3 anni.
    Bravi, siete dei geni.
    Io sospenderei la vita di chi emana legislazioni simili, non so se mi spiego.
    Cazzo vi dice il cervello? Teste di cazzo!

  2. Marilena Albiero

    Si certo stanno indagando, immagino con quale solerzia. Ci sono molti casi più o meno uguali in provincia, che peraltro si distingue in bigottismo, ma non uno mi risulta risolto. Anche chi vede non parla in Sicilia si chiama omertà e qui nel Veneto come si chiamerà?

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com