Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Semonzo: litiga col vicino e infilza col forcone la sua gatta. Salva per miracolo

Semonzo: litiga col vicino e infilza col forcone la sua gatta. Salva per miracolo

È sfociata nell’ennesima tragedia a danno degli animali una lite di vicinato, a Semonzo, nel vicentino.

A farne le spese è stata la gattina Milly, che prima è stata infilzata con un forcone, poi presa a calci e infine rigettata nel giardino dei vicini di casa.

Il fatto è capitato quest’estate e subito denunciato ai Carabinieri. A seguito di una discussione, l’uomo ha preso di mira la gattina che aveva sconfinato nel suo giardino. Dopo averla trafitta col forcone, l’ha presa a calci e infine gettata gravemente ferita oltre la staccionata. Il tutto sotto gli occhi dei figli piccoli del proprietario di Milly.

Il proprietario di Milly è costernato: “Erano circa le due del pomeriggio, quando ho sentito provenire un forte miagolio dall’altro lato della recinzione del mio giardino. Subito mi sono avvicinato e la scena che mi sono trovato davanti era atroce: il mio vicino brandiva un forcone che trafiggeva e bloccava a terra la nostra gattina, mentre la infilzava e la prendeva a calci”.

“Allora ho cominciato a gridargli di smetterla e nel contempo sono arrivati i miei figli che, alla vista di quella scena, si sono messi a piangere e a gridare”, continua l’uomo. “Ricordo che hanno raccolto da terra alcuni legnetti e albicocche e li hanno lanciati contro il vicino, nel vano tentativo di farlo smettere. Lui alla fine, con gesto di sdegno, ha rinforcato la gatta e ha detto che se era mia allora potevo tenermela. Quindi l’ha sollevata da terra tra i denti della forca e l’ha lanciata oltre la rete del mio giardino”.

Milly, portata d’urgenza dal veterinario, è riuscita a salvarsi. Quindici giorni prima dell’atto di violenza aveva partorito tre gattini: stanno bene anche loro.

Non è chiaro che genere di provvedimento si prenderà nei confronti dell’aguzzino.

Foto: Milly e il suo proprietario (fonte).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. Se la legge non prevede la difesa degli affetti per un gatto, la giustifica per la propria prole:Il trauma a quei bambini un padre dovrebbe ripagarlo rincalcandogli le palle a calci e POI con un a mega richiesta di danni per i figli! e che ci provasse a protestare si ritrova ZENZa, le palle!.. Certa gente la legge non la capisce e non la capirà mai, comprende SOLo il proprio linguaggio, quindi comunicare significa usare la stessa moneta! Perdonatemi , ma sono a tolleranza ZERO.

  2. sto deficiente spero venga punito in modo esemplare: prestare servizio gratuito in qualche canile per un anno. Naturalmente sorvegliato col forcone.

  3. CREPA BASTARDO!

  4. Gente del genere dovrebbe essere impiccata.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com