Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Assisi: brucia capannone, gli animali finiscono arsi vivi

Assisi: brucia capannone, gli animali finiscono arsi vivi

È una fine terribile quella toccata a numerosi animali detenuti in gabbie e recinti all’interno di un capannone di Rivotorto di Assisi: a seguito di un incendio sviluppatosi all’interno della struttura, numerosi piccioni, conigli e oche sono arsi vivi.

Il fatto è avvenuto nel pomeriggio di domenica scorsa, e non è chiara al momento la causa dell’improvviso divampare delle fiamme.

Nonostante l’intervento tempestivo dei Vigili del Fuoco, a causa del fieno e di altro materiale affastellato all’interno del capannone non si è potuto fare assolutamente nulla per portare in salvo gli animali, che sono stati ritrovati intrappolati all’interno delle loro gabbie e ormai bruciati.

La struttura è andata quasi completamente distrutta e con essa le vite che conteneva.

Foto: repertorio (fonte Flickr).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Marilena Albiero

    Ma quale multa, la galera poi neanche a pensarla! In questo paese sempre più crudele e incivile cosa volete che siano degli animali bruciati anzi la solidarietà sarà tutta per l’allevatore che spero un giorno brucerà all’inferno (e tutti gli altri pure)

  2. Allevatori ASSASSINI MALEDETTI!! Vi meritate la stessa fine ZOZZONI che non siete altro!
    Addio piccoli amici pelosi…Vi ricorderemo tutti, uno ad uno. Per noi avevate tutti un nome, una dignità, una vita da vivere.
    E’ una promessa questa…
    Prima o poi gli passeremo sopra, come i carri armati Sovietici passarono sulle trincee naziste a Stalingrado…

  3. E i responsabili? Multe? Galera? Niente..?

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com