Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Campagne / Vittoria: Adidas dice basta alla pelle di canguro

Vittoria: Adidas dice basta alla pelle di canguro

Saranno ancora in pelle d’animale, ma non più in pelle di canguro, le scarpe Adidas. Le Predator, famose per essere fabbricate proprio utilizzando l’epidermide del famoso marsupiale, verranno tuttavia immediatamente dismesse e riprogettate utilizzando un diverso tipo di pelle.

Dopo anni di polemiche, Adidas ha finalmente annunciato l’interruzione nell’utilizzo di pelle di canguro per la produzione dei suoi modelli.

Era finito nel tiro incrociato degli attivisti per i diritti animali, il colosso sportivo tedesco, dopo che – in rete soprattutto – si era diffusa la notizia (da molti erroneamente bollata come “bufala”) del suo utilizzo dei marsupiali e dunque del suo supporto alla loro caccia. Negli ultimi tempi il pressing era ulteriormente aumentato all’innalzarsi dell’emotività legata alla sorte di questi animali, spietatamente cacciati (su stessa autorizzazione del governo) in Australia.

A livello di marketing, il colpo di grazia è arrivato quando il divo del pallone David Beckham ha deciso di non indossare più scarpe di canguro dopo essere venuto a conoscenza dell’orrore e della crudeltà inutile che nascondono.

A onor del vero, va specificato che Beckham è stato il solo VIP della premiere league a smettere di promuovere, indossandole, scarpe in pelle di canguro. Altri calciatori molto famosi hanno invece continuato ad utilizzarle.

Ora la decisione dei vertici di Adidas: la pelle di canguro sarà “espulsa dalla macchina produttiva” per una percentuale pari al 98% entro i prossimi 12 mesi.

Associazioni per i diritti animali come AWPC e Viva! si congratulano con il gigante tedesco per la sua decisione di non utilizzare più animali esotici nella produzione di scarpe sportive. Sostengono che una virata di questo tipo preverrà la morte di migliaia di esemplari adulti (generalmente uccisi a fucilate) e dei loro cuccioli (finiti a colpi di mazze chiodate, come i cuccioli di foca).

Secondo il Daily Mail, altri brand sportivi sarebbero ora intenzionati a seguire le orme di Adidas per non inimicarsi le associazioni animaliste.

Attendiamo con ansia il momento in cui le scarpe Adidas saranno totalmente cruelty free, e non solo kangaroo free. Quella sarà la vera vittoria.

Foto: repertorio (fonte Flickr).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. Evviva 🙂
    Ma non dimentichiamo tutti gli altri animali che soffrono e muoiono… per chi/cosa, poi? 🙁

  2. complimentiììììì grazie ADIDAS

  3. Spero facciano seriamente delle ricerche per produrre INTERAMENTE in eco-pelle e materiali riciclati, pur mantenendo la comodità.

  4. Mah! Vittoria solo per i canguri, ma tutti gli altri animali continueranno ad essere massacrati per ricavarne profitto con pelli… e per loro petizioni e interventi di grandi personaggi non ci saranno, perchè non sono popolari come i canguri.

  5. Niente più scarpe crudeli… presto e per tutti i brand anche quelli della moda… anzi, sopratutto per quelli della moda.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com