Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Imola, cerca di affogare e poi sotterra vivi gattini: “Ero stufo di loro”

Imola, cerca di affogare e poi sotterra vivi gattini: “Ero stufo di loro”

Ha sostenuto di “non sopportarli più” l’impiegato di Imola che ha dapprima tentato di affogare in un secchio e poi ha seppellito vivi alcuni cuccioli di gatto.

Il 51enne si lamentava di veder gironzolare i gattini davanti casa e quindi ha deciso di sbarazzarsene nella maniera più crudele.

Il fatto è stato reso noto nella giornata di ieri e sta avendo rilevanza nazionale, tanto da essere riportato persino da Il Corriere della Sera.

A scoprire quanto accaduto sono stati i Carabinieri di Imola che hanno proceduto alla denuncia dell’uomo per maltrattamento di animali.

In un terreno adiacente all’abitazione del denunciato, sotto circa mezzo metro di terra, sono stati dissotterrati i corpi ormai senza vita dei quattro cuccioli che l’uomo aveva, senza successo, cercato dapprima di affogare in un secchio.

L’uomo, messo di fronte alle proprie responsabilità, ha confessato di essere l’autore materiale dell’atto di violenza e un suo amico ha confermato agli inquirenti l’odio dell’impiegato per quei cuccioli.

L’amico era andato a trovare il 51enne e aveva udito flebili miagolii provenire da sottoterra: erano gli ultimi rantoli dei piccoli, seppelliti vivi. A nulla era valso il tentativo di far ragionare l’uomo – quando i militari, allertati dell’accaduto, hanno riportato alla luce gli animali, era ormai troppo tardi.

Foto: i piccoli ormai senza vita rinvenuti dai militari dell’Arma (fonte BolognaToday).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

18 Commenti

  1. Anch’io sono stufa di questa gente che ammorba il mondo con la sua presenza! Che crepi nel peggiore dei modi quest’infame! Che rabbia! Spero che qualcuno gliela faccia pagare, purtroppo penso che nonostante la legge non gli faranno nulla, così sarà libero di ammazzare altre cucciolate!
    Poveri piccoli, che morte atroce ed immeritata…

  2. Che ti venga addosso talmente tanta sfiga da sotterrare te e tutta la tua maledetta figliolanza per le 7 generazioni a venire.

  3. francescamanimali

    Vorrei sapere quali saranno le conseguenza per questo signore.

  4. Uno schifoso simile chiamerebbe la Protezione animali?
    Per me non ci spnderebbe nemmeno un centesimo di centesimo… figurati 🙁

  5. meno male che dicono che chi maltratta gli animali dovrebbe avere 3 anni di carcere,a questo non gliene danno manco mezzo

  6. Ciao Elisabetta, se noi conoscessimo il nome non avremmo problemi a pubblicarlo.

  7. Io sono stufo di loro!
    Ma quand’è che iniziano a crepare ste merde che metto a festa?
    Brava, poteva chiamare sì la protezione animale non ci voleva niente…
    Sparati in bocca 51 anni di stupidità!

  8. E’ un impegato.
    Chissà… magari lavora presso un ospedale pediatrico, o in una scuola, oppure fa il portalettere…
    Magari, i residenti di Imola lo conoscono bene… gli stringono pure la mano…
    L’ho già scritto e lo ripeto: aual è il suo nome?
    E’ importante conoscere il nome il nome di questo individuo, perché possa essere disprezzato pubblicamente, oltre che punito penalmente.
    Grazie.

  9. stupido e deficente … non potevi chiamare la protezione animali?????

  10. Scusate l’errore ortografico: volevo dire badilate e non badiltale

  11. 51 anni buttati nel cesso! Ma che lo prendano a badiltale e lo seppelliscano vivo questo MOSTRO! Poveri micini.

  12. Hai scritto bene.
    “BELVA”.
    Le vere belve (io dico “bestie”, ma la sostanza non cambia), sono certi esseri “umani/disumani”.

    Un abbraccio.
    Eli

  13. gennaro stammati

    ed io non sopporto lui PENA DI MORTE

  14. Assolutamente d’accordo

  15. Il nome, devono dire i nomi di questi assassini accidenti! Tanto non pagherà niente e la farà franca! Non preoccupiamoci che la giustizia non corre dietro a uno che tortura e ammazza animali!

  16. spero che almeno gli danno una grossa punizione perche nn ricominci piu i carabinieri nn devono fare rispettare la legge? allora che per una volta lo facciano dandogli una grossa multa e xche no qualche mese di galera a questo lurido figlio di puttana e anche il lincenziamento da dove lavora!

  17. non so….forse nel lontano west,l’amico lo avrebbe preso a cazzotti fino a stenderlo e avrebbe liberato i gattini senza attendere le forze dell’ordine..ma forse…solo nelle mia fantasia romantica e fuori luogo.la belva umana in verita’ ha sempre trovato modo per mostrare la sua crudelta’ e malvagita’ in qualunque tempo e in qualunque luogo.
    trovo comunque riduttivo il “maltrattamento di animali….che comprende dal calcio dato al cane all’uccisione con premeditazione ed efferatezza

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com