Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [VIDEO] USA: Joey, cucciolo di pitbull torturato e gettato da un’auto in corsa

[VIDEO] USA: Joey, cucciolo di pitbull torturato e gettato da un’auto in corsa

La Protezione Animali americana, l’ASPCA, ha offerto una ricompensa di ben 27,000 dollari a chiunque porterà all’individuazione dei colpevoli di un orrido caso di abuso ai danni di un cucciolo di pitbull di soli tre mesi di età.

Il piccolo, ribattezzato Joey e attualmente ancora in condizioni critiche, veniva forse utilizzato come cane-esca per i combattimenti clandestini. Nel periodo di Ferragosto, è stato chiuso in una busta di plastica e gettato da un’auto in corsa a Long Island.

Al momento dei soccorsi, il piccolo Joey è stato trovato in condizioni pietose, in stato di gravissima malnutrizione e con tre vertebre fratturate a causa dell’urto con il suolo.

Attualmente è ancora ricoverato in prognosi riservata alla West Islip Emergency Veterinary Clinic, dove viene trattato con Valium e morfina per lenire i dolori.

La ripresa del cucciolo potrebbe necessitare fino a sei mesi di terapia e riabilitazione, ed è comunque una fortuna che Joey sia riuscito a sopravvivere ad una caduta davvero rovinosa. Gli esperti ora stimano che il danno maggiore sia localizzato al treno posteriore.

Secondo l’ASPCA, “ha riportato danni davvero gravi e la speranza è che non vi siano lesioni nervose, in modo che possa riguadagnare la mobilità alle zampe”.

È comunque troppo presto per sapere se il piccolo potrà camminare di nuovo e come potrà eventualmente farlo.

Quanto accaduto a Joey ha creato grande sdegno negli Stati Uniti, e la Protezione Animali è stata letteralmente subissata di telefonate.

A seguito di esami più approfonditi, i veterinari hanno trovato i segni di numerosi morsi sul corpo di Joey, localizzati in particolare attorno al collo – un segnale pericoloso, che potrebbe indicare che il cucciolo fosse utilizzato come vittima del tutto inerme nei combattimenti clandestini.

Un cane-esca, in pratica.

L’ASPCA, in questo senso, non sembra avere dubbi: “Joey era un’esca. Ci sono morsi freschi e morsi vecchi, ormai cicatrizzati. E il punto in cui sono localizzati fa pensare che siano il risultato di una postura di sottomissione che il cucciolo ha tenuto durante combattimenti organizzati”. “Penso che lo stessero utilizzando come esca o, in alternativa, che volessero addestrarlo ai combattimenti e che comunque lui non fosse bravo, motivo per il quale è stato scartato”, conferma la dottoressa Danielle Wharton, che assieme ad altri specialisti sta seguendo il recupero del cucciolo.

I cani-esca sono esemplari utilizzati esclusivamente per stimolare la brutalità e l’aggressività dei cani da combattimento. Si tratta di individui caratterialmente miti e sottomessi, che vengono sottoposti alle peggiori violenze non solo animali, ma soprattutto umane. Di norma, gli addestratori di cani da combattimento usano violenza sui cani esca per eccitare gli altri cani presenti. Cani come Joey vengono tagliuzzati, feriti a colpi di pistola, lanciati contro il muro.

“Quello che è più triste è che i pitbull sono, essenzialmente, cani molto dolci e molto affettuosi”, commenta il portavoce dell’ASPCA, “ed è questo il motivo per cui sono così vulnerabili a questo genere di addestramenti. Vogliono solo compiacere i loro padroni. Fermo restante che chiunque diventerebbe aggressivo se venisse affamato e addestrato alla disperazione. In ogni caso, posso assicurare che Joey diventerà un cane meraviglioso se riuscirà a riprendersi”.

Secondo l’ASPCA, quella dei combattimenti clandestini è una vera e propria piaga a Long Island. Di norma, le lotte vengono organizzate nelle aree residenziali, persino in quelle scolastiche, e includono la presenza illegale di armi, lo spaccio di droga e le scommesse. Un giro di denaro impressionante.

Nelle foto: Joey poco dopo il ricovero (fonte e fonte).

Di seguito, il video che mostra i primi segni di ripresa del cucciolo.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

7 Commenti

  1. piccolo come potrai perdorarci? lo so tu non hai rancore …

  2. queste persone non dovrebbero usare i cani per combattimento, ma usare loro stessi per misurare la propria forza o altrimenti fare la box come lavoro almeno si ritengono utili

  3. Basta violenze sui pitbull, sono animali dolcissimi…bastaaaaaaaaaaaa non ne posso piu’ di leggere queste orribili notizie. Speriamo che il cucciolo si riprenda bene e che abbia ancora fiducia negli esseri umani i quali non lo sono, sono delle bestie altro che gli animali, sono gli uomini le vere bestie

  4. Io sono per l’abbattimento… degli umani ovviamente.

  5. Pulizia col fuoco, forni crematori!

  6. stammati.gennaro

    pena di morte al responsabile

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com