Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Campagne / Lui si chiama Volante, ed è il toro che sarà massacrato a Tordesillas

Lui si chiama Volante, ed è il toro che sarà massacrato a Tordesillas

Ci risiamo con la barbara usanza del Toro de La Vega, ossia quella sorta di torneo che, a Tordesillas, prevede l’uccisione di un toro con quante più lance possibile.

La vittima di quest’anno è il toro che vedete nella foto in apertura.

Si chiama Volante, ed è un morto che cammina – e che neppure sa quello che lo aspetta.

Il Torneo del Toro de la Vega si terrà il prossimo 11 settembre (una data che è tutta un programma) in occasione della festa del santo patrono, Virgen de la Peña. Questo obbrobrio di usanza è praticato da secoli ed è stato persino dichiarato di interesse turistico regionale.

Volante verrà massacrato da decine di uomini a cavallo muniti di lance, all’interno di un campo dal quale non potrà fuggire.

Verrà ferito ripetutamente fino a che non raggiungerà un boschetto nei pressi di un fiume e qui, altri aguzzini a piedi continueranno a trafiggerlo fino ad ucciderlo.

Durante la corsa verso il boschetto, i cavalieri sono autorizzati “soltanto” a ferirlo più malamente possibile, con le loro lance.

La persona che sferrerà il colpo di grazia sarà autorizzata a mozzare i testicoli e la coda di Volante mentre lui starà ancora agonizzando, per poi portarli in parata, impalati sulla cima della sua lancia.

L’emerito idiota verrà persino premiato con una medaglia d’oro e con una lancia d’acciaio commemorativa, perché questo prevede l’usanza del Toro de la Vega.

L’uccisione dei tori per la tauromachia è denunciata da anni dagli attivisti per i diritti animali non solo spagnoli, ma di tutto il mondo. Il Toro de la Vega ha poco da invidiare, in termini di crudeltà e sadismo, a tutte le altre pratiche taurine tipicamente spagnole (ma non solo), come il toro in fiamme e la classica corrida.

Non sarà solo Volante ad essere terrorizzato, ma anche i cavalli coinvolti in questa brutalità.

Quello che è certo, è che Volante non potrà sopravvivere, che non gli sarà data alcuna possibilità di fuggire. Per lui sarà morte certa perché questa non è una gara – ma un assassinio premeditato.

La vittima del Torneo del Toro de la Vega, edizione 2011, si chiamava Afligido – “afflitto”.

Mai nome fu più adeguato.

La foto che lo ritrae sofferente e sanguinante mentre un uomo gli perfora il collo con un cacciavite ha fatto il giro del mondo.

L’agonia di Afligido, l’anno scorso, è durata oltre 30 infiniti minuti.

Il PACMA, Partito Animalista spagnolo, ha indetto una protesta contro il Toro de la Vega, come ogni anno. Si svolgerà domenica 8 settembre e si prevedono pullman in partenza dalle principali città spagnole.

Esiste anche una pagina Facebook, a cui vi consigliamo di regalare il vostro LIKE, che mira a raccogliere un milione di oppositori a questa barbara usanza iberica.

A Volante, un toro bellissimo, di cinque anni, pacifico, del peso di oltre 600 chili, verrà concessa solo una breve gioia: quella di passare la notte prima dell’uccisione nel campo che verrà poi sporcato del suo sangue.

Nelle foto: Volante (fonte) e il suo predecessore Afligido, mentre viene trafitto da un cacciavite (fonte).

Di seguito, un video che mostra la morte di Afligido, durante il Toro de la Vega 2011. Come giustamente commenta un cittadino spagnolo su YouTube, questa è una “tradizione barbara e irrazionale, un mattanza crudele e vigliacca che rappresenta una vergogna per la mia nazione. L’unico valoroso, in queste immagini, è il toro – circondato da centinaia di codardi armati di lancia intenti a rincorrerlo mentre è ferito e ridotto allo stremo. Abbiamo ancora molto da imparare”.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

21 Commenti

  1. E’ una tortura insopportabile, che strazia il cuore…
    Basta, per sempre basta!

  2. iL MONDO CAMBIA , L”UOMO CAMBIA, DOVIAMO FARE CAMBIARE QUESTE MALEDETTE TRADIZIONI DI MORTE E DISTRUZIONE DI DECADENZA . UMANA!!! FIRMIAMO SEMPRE PER LA ABOLIZIONE DI QUESTA MALEDETTA TRADIZIONE!!

  3. io non offendo nessuno con insulti …mi chiedo solo perche l’uomo sa essere cosi cattivoe per assudita disumano!!!!

  4. Grazie, Francesca.
    Ho appena firmato la petizione ed ho inoltrato il link.
    Un bacio.
    Eli

  5. grazie francesca. la condividiamo subito sulla pagina facebook.

  6. Basta!!!! Siete dei BASTARDI!!!!! Mettetevele sul vostro culo le tracce!!!

  7. Che cosa ci sarà di onorevole e coraggioso in tutto ciò… vogliono fare gli eroi? Mettetegli in mano un fucile e che vadano a combattere. Di guerre ce ne sono a sfare, possono anche scegliere. Vediamo se sono davvero eroici davanti a qualcuno che può difendersi!!! Tutto in nome di una maledetta religione.

  8. E poi noi o cidentali siamo quelli che si ritengono evoluti e civili….. E magari ci permettiamo il lusso di sbeffeggiare gli indiani che corrono intorno ed un totem. Sono dei vili, ignoranti in incivili e bisognerebbe che l’unione europe facesse pagare una tassa salatissima a quegli Stati che consenti o tali atrocità sul proprio territorio, impresi noi col palio si Siena!!!!

  9. E’incredibile che possano esserci ancora queste torture legalizzate! Mi chiedo come si faccia a perpetuare e giustificare un OMICIDIO PREMEDITATO!! Questi animali hanno diritto di vivere fino a morte naturale e non di essere torturati e fatti agonizzare senza pietà!
    E’ vero, il tempo per la sofferenza arriva per tutti ma per quelli che permettono, organizzano e partecipano a mattanze come queste la sofferenza dovrebbe essere molto prolungata e profonda! Sono tutti complici e corresponsabili…

  10. Non c’è nessun senso per una cosa del genere, è solo cattiveria allo stato puro.
    E’ agghiacciante
    Non è giusto, perchè non lo fanno coi pedofili e gli stupratori?
    Perchè è immorale?
    Sarebbe da piazzarsi con un M107!

  11. rob29@tiscali.it

    SPERO ED AUGURO CON TUTTO IL CUORE CHE IL TIPO CON LA MAGLIA GIALLA E QUELLO CON LA MAGLIA NERA E JEANS GLI VENGA A TUTTI E DUE UN TUMORE ALLE PALLE E GLI AUGURO DI MORIRE CON SOFFERENZE ATROCI ….QUESTE PERSONE SONO LA FECCIA DELL’UMANITA NON HANNO NULLA NELLA TESTA E NEL CUORE E LA LORO ANIMA E’ NATA MORTA…. MI FANNO SCHIFO QUESTE PERSONE LE ODIO CON TUTTO ME STESSO MA ARRIVERA ANCHE PER LORO IL TEMPO DELLA SOFFERENZA PERCHE NELLA VITA CHI DA SOFFERENZA UN GIORNO LA RIAVRA IN CAMBIO… CHE ALTRO DIRE PER QUESTI PERSONAGGI? PESSIMA MORTE E TUTTE LE PEGGIORI SOFFERENZE PER QUESTI TIPI.

  12. farei io un bellissimo gioco.. il toro che vi tartassa uno per uno e poi, tagliarvi le palle da svegli e darle in pasto ai cani! Questo mi piacerebbe di più

  13. questi rifiuti della società vanno solo fatti a pezzi, io sono sempre più convinta che l’unica cosa buona da fare è eliminare gente così perchè è totalmente inutile. la violenza chiama violenza

  14. chi ha la possibilità di recarsi in spagna per la manifestazione potrebbe farlo.

  15. noi siamo qui a guqrdare e condividere ma cazzo facciamo qualkosa???????

  16. PENA DI MORTE

  17. Figli di troia…. Fàrei la stessa cosa ai vostri figli di merda…..
    Vederlo nascondersi sotto l albero e la cosa che piu mi fa pensare alle sofferenze di quella povera bestia
    Pena di morte

  18. Mostriiiiii!!!! Lasciate in pace il bellissimo Volante!!!!!!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com