Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Carpineto Romano: si attende il nulla osta per abbattere bovini inselvatichiti

Carpineto Romano: si attende il nulla osta per abbattere bovini inselvatichiti

È stato il sindaco di Carpineto Romano, Quirino Briganti, a chiedere che i bovini selvatici, o meglio inselvatichiti, che vagano per la zona, vengano abbattuti senza se e senza ma.

E ora, il primo cittadino attende il nullaosta del Prefetto di Roma per risolvere quello che ritiene un “allarme”.

Secondo Briganti, abbattere gli animali è l’unico sistema per risolvere il “problema” delle “mucche che passeggiano per il paese” e che, a suo dire, costituiscono “un serio problema per la cittadinanza nonché un possibile elemento di contagio per la Leucosi bovina enzootica, nonché per i danni che arrecato agli allevamenti presenti sul territorio”.

A spalleggiare il sindaco di Carpineto Romano nella sua proposta di abbattimento vi sono anche i primi cittadini di altri dieci comuni della zona.

Il “Piano di abbattimento dei bovini inselvatichiti” prevede l’indicazione di chi materialmente provvederà alle uccisioni, le modalità e i tempi delle stesse e lo smaltimento dei corpi.

Secondo OmniRoma che riporta la notizia, le mucche sarebbero colpevoli di aver danneggiato alcune auto, di aver messo a rischio la circolazione stradale e addirittura (!) di aver percorso le vie del paese di sera, cercando un po’ d’acqua.

Sempre secondo la webzine, alcuni giorni fa due donne si sarebbero gettate a terra per fare scudo con i loro corpi ai figli, alla presenza di un toro.

Il sindaco Briganti non vede l’ora che le uccisioni comincino.

Nella foto: i bovini mannari di Carpineto Romano (fonte OmniRoma).

Qui una petizione da firmare.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

8 Commenti

  1. sono attonita: unica soluzione uccidere? il sindaco non vede l’ora? ma di che posto stiamo parlando: è italia?

  2. stammati.gennaro

    Ma in italia abbiamo l’abbattimento facile, perchè non abbattete la casta politica ,sono tutti randagi,perchè non gli infiliamo un palo in culo,mettiamoli nel catrame ,

  3. Brava sono d’accordo con te al 1000%
    Io sto ancora attendendo il nulla osta per abbattere tutti gli stronzi che incontro ogni momento da quando apro gli occhi fin quando non li chiudo.
    Quello non arriva mai però!
    Non vorrei essere il solito malfidente, ma evidentemente c’è chi ci guadagna dall’abbattimento di questi poveri animali…

  4. pagoancheilvostrostipendio

    ..e da questa gentaglia invece chi ci libererà mai????

  5. Altre soluzioni no?
    certo ormai stiamo regredendo……cosa ci si può aspettare ormai………..siamo un popolo di pecoroni….per non dire di peggio!!

  6. noi abbiamo creato una petizione: http://www.thepetitionsite.com/994/009/992/no-allabbattimento-dei-bovini-inselvatichiti-di-carpineto-romano/
    e l’abbiamo aggiunta alla fine dell’articolo.

  7. Non si possono raccogliere delle firme? Sono sicura che esiste una soluzione alternativa, certo per loro è più semplice ammazzarli ma esisterà una cascina, o una associazione che le accoglierebbero senza ucciderle! Possibile che non possiamo far nulla??

  8. Perchè si pensa subito all’uccisione? perchè sono animali? e allora perchè non pensare lo stesso x tutti i briganti umani che stuprano, derubano, uccidono i propri simili?!?!
    Uno stato governato da persone intelligenti provvederebbe a una soluzione diversa dall’eliminazione, una soluzione ragionata da homo sapiens… ma evidentemente ormai siamo inevitabilmente regrediti all’erectus .. solo perchè camminiamo ancora su 2 gambe!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com