Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / USA: lega tre cani alle rotaie per girare il video del loro investimento

USA: lega tre cani alle rotaie per girare il video del loro investimento

La polizia di Cleveland, nell’Ohio, è alla ricerca di un uomo responsabile di un crimine orribile. La scorsa settimana, avrebbe legato tre cani in un punto poco visibile delle rotaie e avrebbe cercato di filmare mentre il treno li dilaniava.

Due dei cani legati sono stati uccisi all’istante dal convoglio, mentre il terzo è stato miracolosamente in grado di mettersi in salvo spostandosi appena oltre le rotaie.

PETA ha stanziato 5000 dollari di taglia per ottenere informazioni che conducano alla individuazione dell’aguzzino.

Il direttore di PETA Martin Mersereau ha dichiarato che la ricompensa è stata offerta perché l’uomo responsabile dell’episodio rappresenta una minaccia per tutti gli animali, compresi gli esseri umani.

Quanto avvenuto è stato scoperto per puro caso quando uno dei dipendenti delle ferrovie si è accorto, da lontano, che qualcuno stava scattando fotografie o filmando i cani legati alle rotaie e sul punto di essere investiti. L’uomo, che era in auto, ha cercato di raggiungere i cani prima del treno ma purtroppo non ce l’ha fatta: al suo arrivo, il convoglio era già passato uccidendo sul colpo due dei tre animali e l’aguzzino si era già dileguato.

Il dipendente delle ferrovie ha potuto constatare la presenza dei corpi dilaniati di due cani sulle rotaie e, immediatamente dopo, ha trovato l’unica sopravvissuta all’abuso: Chessie, una meticcia di circa due anni.

Chessie è stata trasportata al Cuyahoga Animal Shelter, dove dichiarano: “È stata molto fortunata ma il trauma che ha subito è gravissimo. Piano piano si sta riprendendo”.

Né Chessie né i due cani uccisi erano microchippati e nessuno si è fatto avanti per reclamarli.

In ogni caso, la cagnolina superstite sarà disponibile per l’adozione a partire da questo venerdì e ci sarà solo l’imbarazzo della scelta: sono state infatti numerosissime le telefonate e le email ricevute dal rifugio di famiglie che offrivano una casa.

Se il responsabile di questo brutale fatto di cronaca venisse individuato, la pena sarebbe mite – perlomeno secondo gli standard americani. La motivazione risiede tutta nella debolezza delle leggi contro i maltrattamenti ai danni degli animali attualmente in vigore nell’Ohio.

Ora, gli attivisti per i diritti animali negli States puntano a correggere questo gap legislativo. Se anche voi ritenete che le pene per questo tipo di reato debbano essere aspre, potete firmare la petizione che lo richiede, a questo link.

Nella foto: Chessie (fonte DailyMail).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. Sempre d’accordo con Gennaro!

  2. Spero che qualcuno x vendetta giri il video della tua morte in diretta, mentre il treno ti passa sopra e poi fa retromarcia così ti passa su 2 volte bastardo

  3. Per me la pena corretta sarebbe la morte.
    Costa sempre di meno e in ogni caso in questo modo non nuocerebbe ne ad animali, ne a persone, ne tantomeno alle finanze dei fondi carcerari.

  4. Maledetto! Spero che tutta la tua vita sia una disgrazia continua e spero che sia breve in modo che tu non faccia più male a nessuno!

  5. stammati.gennaro

    PENA DI MORTE

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com