Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / USA: ristorante elimina carne di leone dal menù a causa delle proteste

USA: ristorante elimina carne di leone dal menù a causa delle proteste

Il ristorante Taste & See, in Kansas, ha deciso di rimuovere la carne di leone dal proprio menù in seguito alle pesanti proteste animaliste piovute da tutto il mondo.

La carne di felino era prevista come “pietanza speciale” nel corso di una cena ispirata ai safari ma, non appena la notizia si è diffusa, gli attivisti per i diritti animali hanno chiesto ai manager del ristorante di fare immediato dietrofront.

Preoccupati del pesante boicottaggio e della pubblicità negativa, i gestori di Taste & See hanno in questi giorni dichiarato che il leone non fa più parte delle pietanze definendosi “convinti a riconsiderare la cosa grazie alla percentuale di persone che ha scritto lettere intelligenti e persuasive”.

Tuttavia, il ristorante ha deciso di non rivelare il nome del fornitore di carne di leone, per timore di ripercussioni nei suoi confronti: “a causa della natura minacciosa di alcuni messaggi, non vorremmo che qualcun altro fosse vittima della stessa rabbia che abbiamo ricevuto noi”.

Chiaramente mai il leone viene citato come vittima in nessuna di queste dichiarazioni.

La popolazione dei leoni africani è in costante declino da ormai molti anni. Le ossa di leone vengono ancora oggi utilizzate nella medicina tradizionale asiatica e la loro domanda ha incrementato l’esportazione dal Sud Africa all’Oriente. I conservazionisti si dichiarano preoccupatissimi, rilevando che questo trend potrebbe finire col causare l’estinzione dei leoni, assieme al bracconaggio e alla caccia grossa.

Resta da precisare che il ristorante Taste & Food include, nel suo menu, carne di numerosi altri animali esotici come canguri, coccodrilli, alpaca, bufali d’acqua, antilopi oltre al vergognoso foie gras.

Ricordiamo che all’inizio dell’anno, la California ha varato una legge che bandisce il paté di fegato d’oca dai ristoranti dello Stato. Numerose strutture stanno però aggirando il bando sfruttando un gap legislativo che non proibisce di servire il foie gras come ingrediente complementare di altre pietanze. Inoltre, è già partito il contrabbando del prodotto.

Mangiare carne di leone africano e di altri animali esotici è purtroppo ancora legale negli Stati Uniti: pertanto, una “piccola” vittoria come quella ottenuta con il ristorante Taste & See dimostra che, anche goccia a goccia, l’attivismo per i diritti animali può portare a risultati concreti.

Foto: repertorio (fonte).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com