Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Salerno: gatto graffia bambino. Sindaco ordina: catturatelo e spostate l’intera colonia

Salerno: gatto graffia bambino. Sindaco ordina: catturatelo e spostate l’intera colonia

È in atto una vera e propria caccia al “gatto mannaro” nella cittadina di Minori, nel salernitano.

Secondo SalernoToday, quella che si sarebbe verificata è una sorta di “aggressione” di un bambino da parte di un micio di colonia.

L’episodio, avvenuto nella giornata dello scorso martedì, avrebbe spinto il Primo Cittadino Andrea Reale ad ordinare addirittura la cattura del felino, che dovrebbe poi essere messo in isolamento per profilassi antirabbica.

Il sindaco ha emesso in proposito una ordinanza ufficiale che dispone anche “la cattura dei restanti animali della colonia felina stanziatasi presso il condominio del palazzo ubicato al numero civico 36 di via Amato per delocalizzarla in altro sito idoneo, l’affissione di avvisi che informino la popolazione residente della necessità di segnalare casi di aggressività o disturbi comportamentali degli animali della zona per consentire alle autorità competenti di poter intervenire tempestivamente e di monitorare eventuali presenze di malattie infettive trasmissibili all’uomo”.

Senza pronunciarsi in merito all’ordinanza comunale, viene però quasi automatico chiedersi – in considerazione degli episodi di violenza estrema ai danni degli animali cui si è costretti ad assistere ogni giorno – se non sarebbe corretto fare altrettanto nei confronti degli “uomini mannari”.

Per il gatto seviziato e impiccato alla porta di calcetto, per il cane lapidato a morte da un gruppo di bambini, per i cani lasciati a marcire nell’afa di agosto, per la cucciola intrappolata quattro lunghi giorni in una gabbia per nutrie, per i gatti avvelenati e bastonati a morte, per il randagio quasi strangolato da un accalappiacani – solo per citare i casi degli ultimi giorni – sarebbe il caso di appendere cartelli che segnalano la presenza di “esseri umani sadici e cattivi” e che invitano alla loro segnalazione in modo che “le autorità competenti possano intervenire tempestivamente”. Quelle stesse autorità che troppo spesso, quando la vittima è senza voce, sono sorde, cieche e mute.

E bisognerebbe che gli aguzzini venissero “dislocati” dove non possano più far del male a nessuno. Previo isolamento e profilassi antirabbica, s’intende.

Perché se di zoonosi non ne esistono poi molte, la malattia più terribile dell’uomo, la crudeltà, può essere contagiosissima.

Foto: repertorio (fonte).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

9 Commenti

  1. già… i colpevoli sono sempre gli altri… peccato che di solito sono i mocciosi umani a fare più danni.
    cmq gente parliamo di qualche graffio… questo “sindaco” se uno si sbuccia un ginocchio cadendo dalla bici è capace di togliere le ruote a tutte le bici perchè pericolosi veicoli di possibili traumi infantili… mavaffa!!!!!!

  2. Silvia Merrill

    Concordo con tutti i commenti appena postati. Il gatto è un animale piuttosto diffidente, curioso ma…preferisce mantenere le distanze. Come ha fatto a graffiare questo bambino? Cosa voleva fare il bammbino con questo gatto? Voleva probabilmente prenderlo o accarezzarlo. L’animale ha senz’altro interpretato come una minaccia i movimenti del bambino e si è difeso. Non mi spiego comunque l’atteggiamento dei genitori di questo bambino. C’era bisogno di creare tutto questo allarmismo per un graffio? Io, da mamma accorta avrei piuttosto cercato di far capire a mio figlio che gli animali non sono giocattoli e non possono essere presi e toccati come si fa con il peluche, soprattutto con animali che non si conoscono.Invece no…allarme! Tragedia! Un gatto ha osato graffiare un bambino! Forse il sindaco. per evitare rogne, ha dato quelle disposizioni. tanta stupidità ed ignoranza da parte di tutti, come sempre!

  3. Tuo padre è un grande uomo!

  4. Complimenti Alessia, hai fatto una cosa giustissima!
    Bisognerebbe coprire questo sindaco davvero inumano, stupido ed ignorante, di mail di protesta e fargli capire che trattar bene gli animali e farli rispettare sarebbe nei suoi doveri di primo cittadino e lo renderebbe un uomo degno di questo nome!
    Bravissima! Ti imiterò!
    E come hanno scritto altri è vero che i gatti non graffiano così senza motivo, ho gatti da quando avevo 5 anni (ora ne ho 40) e nessuno mai mi ha graffiato! A meno che non si giocasse… in questo caso i morsetti e i graffietti sono gentili e non “rabbiosi”…

  5. antonio gargiulo

    I gatti non graffiano senza un motivo. sono animali pacifici.lo fanno solo per paura o per difendersi. poi quelli abbandonati difficilmente si fanno avvicinare. Il Sindaco odia gli animali che invece dovrebbe tutelare. Ma le ass. animaliste dove stanno? al mare?

  6. Spesso accade che i bambini vogliano prendere i gatti per la coda come fosse un giocattolo, e loro giustamente si difendono tirando fuori le unghie, e’ improbabile che un gatto assali un’umano per il gusto di farlo

  7. Quante falsità e stronzate sento dire sugli animali, che hanno diritti o altre puttanate, ma il mondo gira al contrario, piove sempre sul bagnato ci rimettono sempre i soliti “stronzi” e mi viene da vomitare.
    Mi morse un Abruzzese-Maremmano quando avevo 4 anni e mio padre s’incazzò di brutto…CON ME e dovetti chiedere scusa al cagnolino. Chi vuol capire…

  8. Questa la mail che ho inviato al sindaco
    Gentile (ma non troppo) sindaco,
    vorrei farle presente che statisticamente gli atteggiamenti aggressivi degli umani non sono nemmeno lontanamente paragonabili a quelli degli animali in termini di numero…
    proprio due minuti fa leggevo di una gattina sodomizzata con le anche e la coda rotte…
    Il maltrattamento degli animali è un reato, eppure a nessuna istituzione pare interessare. Gli animali non aggrediscono mai gratuitamente e per evitare le loro reazioni basta una razionale politica di sterilizzazioni comunali e lotta agli abbandoni. Cosa prevede la sua azione di sindaco in tal senso? Avete strutture pubbliche di accoglienza e cura (non valgono i lager nella conta)? Come vi comportate in caso di una denuncia di comportamento violento di un animale (tenendo conto che un semplice abbaio può spaventare un bambino ed essere considerato da qualcuno pericoloso, mentre è solo l’unico modo che un cane ha di parlare… se volessimo rinchiudere tutti gli umani che fanno danni solo parlando avremmo pià carceri che case!).
    Mi auguro tanto che i suoi cittadini abbiano un pò di lungimiranza ed elasticità in più di lei…
    Saluti
    ADP

    PS nel frattempo ha perso una famiglia di potenziali turisti, perchè l’intenzione di venire a Minori è stata spazzata via in 2 secondi alla lettura dell’infame cartellone.

  9. Nessuno si è chiesto cosa aveva fatto il bambino? Magari aveva anche solo cercato di prenderlo e l’ha spaventato. Ma è possibile che paghino sempre loro

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com