Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / USA: il cane non vuole fare il bagno e lui lo picchia a morte

USA: il cane non vuole fare il bagno e lui lo picchia a morte

Non solo dovrà pagare una multa salatissima – 200 mila dollari – ma neppure potrà possedere altri animali domestici, l’uomo accusato di aver picchiato a morte il suo cane per non aver voluto fare il bagno.

Il fatto è avvenuto a Chicago negli scorsi giorni e l’aguzzino è un 25enne insegnante di scuola elementare, Derek Fierro. La vittima, un cucciolone di 14 mesi di nome Queso.

La cronaca del fatto, riportata tra gli altri dal quotidiano Leggo, racconta che è stato lo stesso Fierro ad avvisare le forze dell’ordine della morte del cane, un cucciolo che aveva recentemente adottato presso un rifugio.

Il raptus di follia che ha portato alle percosse letali è da ricondursi al fatto che Queso si era “permesso” di fare pipì addosso a Fierro, che non riusciva a farlo stare buono durante il bagno.

La Rescue Canine Chicago Foundation, che aveva affidato a Fierro il cucciolo, si è dichiarata sconvolta: “Ci riprendiamo il cane se c’è qualcosa che non va. Se ci avesse chiamato avremmo trovato un modo per occuparcene. Cerchiamo di fare la cosa giusta, ed è devastante che accadano cose del genere”.

Nella foto: Queso con il suo assassino (fonte NewsBurner).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

12 Commenti

  1. brutto figlio di mignotta ti auguro una vita di dolori fisici e morali…..fanculo……e levategli quel posto di lavoro ke il tizio è pericoloso

  2. FIGLIO DI PUTTANA!!!!!!!!!!!!!!!! TI AUGURO LA STESSA MEDESIMA FINE,BASTARDO!!!

  3. e un psicopata prossima volta ucide anche cualcuno ….

  4. MA CHE FACCIA DI MERDA…… AUGURO CHE QUALCUNO TI ASPETTI SOTTO CASA E TI RIDUCA AD UN VEGETALE

  5. GIOVANNA PRATTICO'

    solo tanta tristezza x quest amore innocente…..<3….x il padrone ???BASTARDO

  6. Mi dispiace terribilmente per quel povero cucciolotto, ma non si possono sempre colpevolizzare i volontari: le persone sanno fingere bene e poi questa persona era un maestro elementare! Mi auguro che la polizia verifichi le sue condizioni psichiatriche prima di lasciare che ammazzi altri esseri viventi…compresi i suoi alunni. Fa tanta rabbia che uno uccida così, però mi fa anche pensare che quel tizio deve avere dei grossi problemi e che si dovrebbe fare di più per fare in modo che i disagi psichici non degenerino come è avvenuto spesso in stragi.

  7. Dovevano informarsi su d lui,prima d affidargli UN ESSERE VIVENTE!!!!questi controlli vengono purtroppo fatti superficialmente o x nulla!!!e ki c rimette???sempre gli animali!!!!concludo cn una frase fatta ma autentica…GLI ANIMALI NN SN GIOCATTOLI!!!!

  8. ma roba da mentecatti spero che gli tolgano anche il lavoro di insegnante perchè si sa chi picchia o maltratta gli animali fà presto anche a picchiare un bambino e che dio poi lo salvi perchè io gli augurerei un linciaggio di massa troia di un bastardo

  9. non ho parole.matanta tristezza………povero cucciolo.

  10. E ti pareva!!!! Anche da quelle parti, a quanto pare, si affidano animali così alla cazzo al primo idiota che ne fa richiesta!! E i controlli???? Complimentoni!

  11. Che dire… tanta amarezza e rabbia… povero Queso… povero formaggino, finito nelle mani di un folle… non solo non deve mai più avere animali ma non deve mai più insegnare ai bambini!! Un essere così non merita niente… è inutile che si penta! Come si può picchiare un cane fino ad ammazzarlo?? E perchè l’ha adottato? Quella che doveva essere una vita felice si è trasformata per questo piccolo in un incubo con un finale tremendo… Anche se nulla riporterà il piccolo in vita almeno negli Usa le multe sono almeno “vicine” a quello che potrebbe essere un risarcimento per una vita umana, quindi esprimono un maggior rispetto per le vite dei nostri fratellini.

  12. AUGURO CHE QUALCUNO LO FRUSTI A SANGUE.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com