Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / USA: cucciolo di boxer vittima di violenze domestiche e dell’omertà

USA: cucciolo di boxer vittima di violenze domestiche e dell’omertà

Beau è un cucciolo di soli cinque mesi di età, ed ha già perso una delle zampe anteriori. Ha anche la mascella rotta e due fratture nel cranio.

Viveva nella cittadina americana di St. Petersburg prima che la locale Protezione Animali ASPCA offrisse, nella giornata di venerdì, una taglia di 500 dollari a chiunque possa fornire prove degli abusi compiuti su di lui.

La tragedia di Beau ha cominciato a consumarsi lo scorso maggio quando la sua proprietaria, Rebecca Walker, sostenne che il cucciolo si era fratturato accidentalmente una zampa dopo essere rimasto chiuso in una porta.

Un mese dopo, Beau si ruppe “accidentalmente” la stessa zampa, di nuovo. E qualcuno chiamò la ASPCA parlando di abusi.

Il piccolo venne ceduto ad una volontaria di nome Kate Burke che lo portò immediatamente dal veterinario. Si scoprì, nello stesso frangente, che l’ex proprietaria di Beau aveva appena ottenuto un ordine restrittivo nei confronti dell’ex marito, proprio per il reato di violenza domestica. Aveva sostenuto che l’uomo aveva osservato il cane per un po’, e che quella stessa sera Beau guaiva di dolore.

Seppure sembri evidente chi possa essere responsabile dei continui abusi nei confronti del piccolo Beau, non esistono prove conclusive che incastrino con precisione una o più persone.

Dopo la seconda frattura, la zampina di Beau non aveva più alcuna possibilità di ristabilirsi ed è stata necessaria un’amputazione. Kate Burke è passata dall’essere responsabile del suo stallo al dargli una famiglia permanente, avendo deciso di adottarlo.

Ma la strada verso la giustizia è ancora lunga, e per questa ragione la ASPCA offrirà volentieri 500 dollari a chi porterà le prove delle violenze subite dal cucciolo.

Secondo l’associazione, il legame tra violenze domestiche e abusi sugli animali è molto stretto e preoccupa tanto gli inquirenti quanto i giudici e le associazioni animaliste. Uno studio portato a termine in Texas ha rivelato che i “picchiatori” che tendono ad abusare anche degli animali hanno un grado di pericolosità e violenza che supera la norma.

Nella foto: il piccolo Beau dopo l’amputazione della zampa (fonte).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

6 Commenti

  1. Grazie a voi!!!

  2. ciao mari, non ti devi scusare di nulla! per ragioni a noi ignote il tuo commento era finito automaticamente nella casella di spam. comunque lo abbiamo recuperato e approvato, come sempre :).
    grazie di seguirci.

  3. Scusate.. avevo scritto un commento ma non lo ritrovo… è stato forse considerato non idoneo? Se è così mi dispiace…
    Provo tanta pena per Beau e tanta rabbia per ciò che gli è successo… è come per i bambini che vengono picchiati da qualcuno in famiglia e la mamma non denuncia… Abbiamo la responsabilità di far star bene i nostri fratellini… Spero solo che lo splendido Beau abbia una vita felice come merita.. tanti baci piccolo tesoro…

  4. NON TROVOPAROLE PER DESCRIVERE L,ORRORE E LA RABBIA CHE PROVO LEGGENDO QUESTO ARTICOLO!

  5. Secondo me basterebbero 5 euro di benzina e un accendino come ricompensa, non so se mi spiego.

  6. Negli occhi tristi e rassegnati di questo cucciolo si riflette tutta la pochezza delle persone che si macchiano del crimine orrendo di torturare una creatura innocente. Forza Beau, sei bellissimo come dice il tuo nome e con la tua nuova mamma avrai una vita felice. Tante carezze…

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com