Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [VIDEO] Lo scimpanzé che chiede ai visitatori di liberarlo dalla gabbia

[VIDEO] Lo scimpanzé che chiede ai visitatori di liberarlo dalla gabbia

La notizia arriva dal Daily Mail ed è accompagnata da un video struggente, che vi mostriamo in chiusura di articolo.

Al Welsh Mountain Zoo uno scimpanzé è stato filmato da un visitatore mentre, molto esplicitamente, chiedeva di essere liberato dalla gabbia. I gesti dell’animale non possono essere fraintesi neppure da chi non conoscesse la sua intelligenza e perspicacia, oltre alla sua non indifferente capacità di comunicare con l’uomo riproducendo, in qualche modo, il suo linguaggio.

Nel video, lo scimpanzé si avvicina alla gabbia, in prossimità del cancello chiuso. Con le nocche delle dita batte sul vetro e guarda i visitatori, gesticolando chiaramente: aprite. Lasciatemi uscire.

Poi allaccia le dita delle due mani, in un segno assai simile a quello che, nel linguaggio dei segni, rappresenta la parola “cancello”.

Alex Bailey, il ragazzo di Manchester che ha filmato il momento, interpreta questo segno in modo molto chiaro.

Dall’altra parte della gabbia, un uomo ridacchia stupidamente e batte le nocche sul vetro, imitando il gesto dell’animale. Un altro, divertito (anche se non si capisce cosa ci sia da ridere), commenta: “Vuole che l’apriamo”.

Lo scimpanzé non si diverte affatto, e sembra invece molto concentrato a farsi capire. I suoi occhi scuri, al di là della parete di vetro, sono pieni di tristezza.

Gli scimpanzé sono assai simili agli uomini e si ritiene che siano i nostri parenti più stretti nel mondo degli animali non umani. Normalmente comunicano vocalmente, attraverso una grande varietà di grugniti, urla e suoni. Ma la maggior parte dei segnali viene inviata con i gesti e le espressioni facciali – sorpresa, felicità, supplica, conforto – assai simili alle nostre.

Forse più di quanto ci fa comodo pensare.

Nella foto: un momento del video (fonte).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Avrà pensato che come razza più intelligente della terra siamo davvero molto stupidi… 🙁
    Che tristezza…

  2. Ennesimo episodio che conferma quanto siano tristi e angoscianti gli zoo… L’uomo deve smettere di trattare gli animali come se fossero oggetti! Perchè quel cretino che ride tanto non prova a passare un po’ di tempo in una cella… osservato da estranei, in assenza di tutte le possibilità di seguire la propria natura, con ritmi e regole imposte da altri e con un orizzonte limitatissimo… penso che piangerebbe molto presto e forse impazzirebbe, ma gli animali no… loro possono sopportare tutto per farci divertire e farci passare un pomeriggio di tempo libero (noi possiamo utilizzarlo come vogliamo) allo zoo!
    Spero che qualcuno possa agire e, chissà, portare questo essere meraviglioso in libertà o almeno in un santuario lontano da sbarre e gabbie!

  3. Chi ride della miseria altrui è solamente un miserabile, un essere inutile.
    L’unico grande problema degli zoo è che esistono.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com