Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Campagne / [VIDEO] 1200 cani destinati ai mattatoi salvate dalle forze di coalizione thailandesi

[VIDEO] 1200 cani destinati ai mattatoi salvate dalle forze di coalizione thailandesi

Oltre 1200 cani sono stati intercettati in due diversi raid portati a termine dalle forze di coalizione thailandesi.

La Royal Thai Police, il Royal Thai Navy Border Patrol e i membri dell’assocazione animalista Animal Activists Alliance Thailand hanno arrestato contrabbandieri internazionali di carne di cane nel Distretto Ban Phang della provincia di Nakorn Phanom.

Solo nella giornata di sabato, un convoglio che trasportava circa 800 cani è stato individuato a tarda notte. I cani erano stati tenuti nascosti nella giungla per diversi giorni, privati di acqua e cibo ed erano in condizioni molto gravi.

L’anno scorso Soi Dogs, un’associazione no profit con sede in Thailandia, aveva lanciato la sua campagna “Trade of Shame” per mettere fine al disumano trattamento dei cani destinati alle tavole asiatiche. La campagna si concentra da sempre sul nocciolo del problema: è necessario mettere fine ai viaggi dell’orrore e, contestualmente, inasprire le leggi esistenti e introdurne di nuove.

Da un anno a questa parte, grazie a Soi Dogs, sono stati arrestati più trafficanti di cani che negli ultimi quindici anni.

Il problema attuale, naturalmente, è come prendersi cura delle migliaia di cani recuperati nel corso dei blitz.

Il problema è enorme e va ben oltre le possibilità economiche di Soi Dogs. Chiunque volesse aiutare l’associazione, può farlo prendendo visione del loro sito ufficiale, a questa pagina.

Nella foto: uno dei cani salvati dal mattatoio stretto tra le braccia di un attivista thailandese (fonte).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Non si devono toccare gli animali in generale secondo il mio modesto parere… quando l’uomo finirà di riempire il suo piatto di sangue e sofferenza? Che siano mucche, agnelli, polli, conigli poco cambia… le sofferenze che provano nel venire portati al mattatoio ed il terrore dell’attesa della morte sono indicibili! Se invece l’uomo si mettesse nei panni degli animali non umani, ne capisse l’essenza e la vera natura forse finalmente evolverebbe davvero e il mondo sarebbe diverso e migliore…

  2. senza parole l’essere umano ammazza tutto pur di soddisfare il suo stomaco di merda, ma che cazzoooooooooooooooooooooooooooooooo non mi stupirei se un giorno non mettano anche qualche carne umana prelibata al mattatoio, disumanoooooooooooooooooooooo devono chiudere tutti i mattatatoiiiiiiiiiiiiiii basta con queste carneficine cavolooooooooooooooo basta uccisione di animali basta di qualsiasi razza o specie sia bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

  3. lisa dallarosa

    difficile dire qualcosa,queste cose spaccano il cuore,possibile che non si possano fare delle leggi valide in tutto il mondo per evitare questo orrore!!!!i cani non si devono toccareeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com