Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / GB: strage di pipistrelli a causa delle turbine eoliche

GB: strage di pipistrelli a causa delle turbine eoliche

Sarebbero le micro-turbine eoliche la causa del dimezzamento della popolazione di pipistrelli in Gran Bretagna.

A rivelarlo è uno studio condotto dalla Stirling University e successivamente pubblicato su Plos One. Per l’Italia, la notizia è stata riportata ieri dall’agenzia di stampa AGI.

Secondo gli studiosi della Stirling University, sarebbe il mancato rispetto della distanza (almeno 20 metri) delle turbine dall’habitat dei pipistrelli a provocarne la strage.

I risultati della ricerca riguardano rilevazioni condotte in venti diversi siti agricoli in tutto il Paese. In ciascuno di essi, sono collocate micro-turbine per la produzione di energia alternativa destinata tanto alle abitazioni quanto ai terreni.

Secondo la coordinatrice Kristy Park “ridurre l’impatto di carbonio è importante, ma abbiamo anche bisogno di capire le implicazioni delle tecnologie di energia rinnovabile sulla fauna selvatica. L’installazione di nuove turbine eoliche di piccole dimensioni è pericolosa per la sopravvivenza dei pipistrelli, ed emerge la necessità di stabilire linee guida che aiutino a collocare meglio le struttura, in modo che non possano nuocere agli animali. Sulla base dei nostri risultati, si consiglia di situare le turbine ad almeno venti metri dall’habitat dei pipistrelli”.

Non c’è davvero pace per questi piccoli, preziosissimi animali, già recentemente messi in ginocchio dalla terribile “sindrome del naso bianco”.

Nella foto: baby pipistrelli amorevolmente accuditi (repertorio. Fonte).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Questi esserini adorabili non ricevono sovente il giusto apprezzamento.
    Sono utilissimi all’ecosistema ed all’agricoltura … e non presentano certo le controindicazioni nefaste dei pesticidi!
    E poi hanno soprattutto diritto di vivere tranquilli nel loro habitat!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com