Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / In gravi condizioni due cuccioli di Green Hill

In gravi condizioni due cuccioli di Green Hill

Sono stati ricoverati ieri in clinica veterinaria, in gravi condizioni, due dei cuccioli liberati da Green Hill.

A dare la notizia è ENPA attraverso un comunicato ufficiale pubblicato sul suo sito web.

A trasferire con urgenza in clinica i due piccoli è stata Isotta, l’unità mobile di soccorso della Protezione Animali, dopo che è risultato chiaro che gli animali presentavano patologie ritenute “gravi”.

Di seguito il comunicato integrale dell’ENPA.

“L’unità mobile di soccorso dell’Enpa – Isotta –, ha trasferito presso una struttura veterinaria due beagle dell’allevamento Green Hill.

I veterinari preposti al controllo pre affido per conto di LAV e Legambiente – custodi giudiziari dei beagle dell’allevamento Green Hill di Montichiari (Brescia), sotto sequestro probatorio dal 18 luglio scorso – hanno infatti predisposto il ricovero di due cuccioli presso una clinica veterinaria perché ritenuti inidonei all’affidamento a famiglie, affinché ricevano le cure necessarie. I due beagle al momento della visita presentavano patologie in atto o esiti di gravi patologie, e sono stati trasferiti a bordo di Isotta, l’unità mobile di soccorso della Protezione Animali guidata da Antonio Fascì, caponucleo delle Guardie Zoofile dell’Enpa di Caserta. Sul mezzo era presente anche un veterinario.

Già impegnata nel soccorso alla popolazione e agli animali colpiti dal sisma in Emilia, l’unità mobile dell’Enpa, presente a Montichiari fin da venerdì 27 luglio quando ha preso il via la liberazione dei cani dall’allevamento, sta coadiuvando le operazioni di affidamento dei beagle.

Enpa si augura la che la pronta guarigione dei cuccioli coroni il grande sforzo in atto a Montichiari. (30 luglio)”.

Nella foto: cuccioli di Green Hill (fonte).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. Chi ama realmente gli animali si prenderebbe cura innanzitutto di quelli piu’ bisognosi. Un SI’ ad adottare i cani con maggiori difficolta’, sia fisiologighe che psicologiche. Grazie di cuore a tutti quelli che hanno combattuto e combattono in ogni istante la battaglia contro questo lager .

  2. Si poteva immaginare che quelle creaturine sono delicate …ma questo non deve fare da deterrente per le altre adozioni, anzi dovrebbe far comprendere come vengono trattati…in pratica chissà cosa gli fanno appena vengono al mondo…e per tutta la loro esistenza. Queste cose dovrebbero far capire le autorità che questa gente deve essere messa al ROGO.

  3. ok..e questo gia lo sapevamo.magari un po’ piu di informazioni circa i due piccoli sarebbe utile,altrimenti fa da deterrente per le possibili future adozioni…pardon..affidi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com