Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Dopo 4 anni in gabbia è una fattrice la prima beagle di Green Hill affidata

Dopo 4 anni in gabbia è una fattrice la prima beagle di Green Hill affidata

AL VIA GLI AFFIDI DEI BEAGLE DI GREEN HILL

LEGA NAZIONALE PER LA DIFESA DEL CANE E SIUA UNITI PER DARE UN SOSTEGNO CONCRETO AGLI AFFIDATARI.

Da oggi, al via gli affidi dei beagle di Green Hill. La prima Beagle a vedere la luce del sole è stata “Libera tutti”, una fattrice affidata alle cure di Giuliano Floris, uno degli iniziatori della campagna contro Green Hill. Subito dopo altri venticinque cani hanno ricevuto l’applauso della “Piazza della Libertà”, inaugurata presso il Comando Provinciale del CFS, e assaporato l’inizio di una nuova vita grazie ad altrettante famiglie accompagnate dai Presidenti e dai rappresentanti della Federazione Italiana Diritti Animali e Ambiente, Enpa, Lega Nazionale per la Difesa del cane, Oipa, Chiliamacisegua, Coordinamento fermare Green Hiil, Vita da cani, Occupy Green Hill, Comitato Montichiari contro Green Hill.

In rappresentanza della Lega Nazionale per la Difesa del Cane la Presidente Laura Rossi, il Corpo Nazionale delle Guardie Zoofile LNDC, accompagnati da mezzi di trasporto speciali dell’associazione.

“La Lega Nazionale per la Difesa del Cane – afferma Laura Rossi presidente dell’associazione – è pronta ad accogliere quanti più cani possibili. Il nostro obiettivo è far sì che tutti questi animali salvati da torture e morte, lascino il prima possibile Green Hil, e abbiano finalmente tutte le cure e l’amore che meritano. L’azione di sequestro di questo allevamento di animali destinati alla vivisezione è il primo passo legale di una lotta che dura da troppi anni”.

Per garantire un futuro sereno e meritato a questi animali, Lega Nazionale per la Difesa del cane e Siua si sono fatti promotrici di una campagna fattiva – “Adotta un Beagle di Green Hill. Un gesto d’amore e di responabilità” – creata per dare supporto alle famiglie affidatarie dei Beagle adottati presso i Rifugi della LNDC dislocati nel nord Italia,

“SIUA, la Scuola di Interazione Uomo-Animale – sostiene il Prof. Roberto Marchesini Etologo, zooantropologo – ha aderito con estremo coinvolgimento all’iniziativa della Lega del Cane, e si rende disponibile a dare il proprio supporto ai beagle di Green Hill in attesa di adozione attraverso il coinvolgimento della rete di professionisti di formazione SIUA presenti su tutto il territorio nazionale. Una rete composta da medici veterinari, educatori ed istruttori cinofili che mettendo in campo le loro competenze potranno favorire il corretto inserimento dei cani all’interno delle famiglie adottanti”

La LNDC precisa che le richieste di affido che ha raccolto e sta ancora raccogliendo verranno vagliate sulla base di requisiti indicati e considerati idonei dai responsabili dei rifugi della Lega Nazionale per la Difesa del Cane incaricati per questa operazione, poiché bisogna essere consapevoli di accogliere in famiglia un cane che deve conoscere e imparare tutto della sua nuova vita e che l’adattamento potrà essere difficile e lungo.

Piera Rosati

dir. Ufficio Stampa e Comunicazione

comunicazione.sviluppolndc@gmail.com

Lega Nazionale per la Difesa del Cane

Via Catalani 73, 20131 Milano

cell. 335 7107106

Tel. e Fax 02 26116502

www.legadelcane.org

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. tradotto in soldoni: verranno dati beagles anche ai cacciatori????

  2. Spero che le femmine vengano sterilizzate prima dell’adozione

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com