Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [VIDEO] Thailandia: cucciolo di elefante catturato e costretto alla sottomissione

[VIDEO] Thailandia: cucciolo di elefante catturato e costretto alla sottomissione

Un recente video ha messo nuovamente in luce il crudele trattamento riservato ai baby elefanti asiatici vittime del traffico di animali.

L’Ecologist Film Unit, in associazione con Earth Focus/Link TV e Elephant Family ha mostrato, attraverso le riprese che riportiamo in chiusura di articolo, le pratiche inumane relative alla cattura dei baby pachidermi. Di norma, le madri vengono uccise assieme a chiunque del branco cerchi di opporsi alla cattura. I cuccioli vengono poi prelevati e ridotti in una vera e propria schiavitù.

In Thailandia, ma anche in molte altre zone del Sud Est asiatico, le escursioni a bordo degli elefanti sono una delle opzioni chiave proposte ai turisti. È fuor di dubbio che ben pochi villeggianti comprendano il crudele trattamento riservato a questi animali dall’intelligenza straordinaria, catturati e ridotti a vere e proprie macchine da turismo.

Nel video viene esplicitamente dichiarato che per ogni cucciolo catturato almeno cinque elefanti adulti che cercano di proteggerlo vengono sistematicamente uccisi.

Sebbene la caccia all’elefante sia illegale in Thailandia, è ampiamente praticato nel vicino Burma, e un contrabbando assai attivo è ampiamente documentato. I baby elefanti vengono catturati e successivamente venduti proprio in Thailandia a prezzi esorbitanti.

Risulta evidente che con un tale movimento di denaro anche la corruzione abbia raggiunto vette inesplorate, ed è quindi doloroso ma non sorprendente scoprire che il 90% degli elefanti asiatici sia stato “perso” soltanto negli ultimi 100 anni.

Le associazioni ambientaliste e animaliste cercano da tempo di fermare questi traffici, o perlomeno di regolare attraverso apposite leggi la gestione dei cuccioli nati in cattività attraverso un database in cui viene classificato il loro DNA. In questo modo si potrebbe almeno assicurare agli elefanti nati in libertà un maggiore protezione dal bracconaggio.

Di seguito, il video che mostra il crudele trattamento inflitto ai cuccioli di elefante in Thailandia.

Foto: una foto che mostra le torture cui i cuccioli sono sottoposti (fonte).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. STAMMATI GENNARO

    PENA DI MORTE AI RESPONSABILI

  2. Il video è veramente allucinante!!!! Maledetti, maledetti orientali, maledetti da qui all’eternità!!!!!!

  3. Assassini anche chi ci monta sopra quei poveri animali, una bella ecatombe ci vorrebbe.
    Pulizia! L’abbiamo proprio inquinato bene questo povero mondo.
    L’anima dell’essere “umano” è davvero crudele sui più deboli, chiunque essi siano.
    Mi auguro che possano soffrire brutalmente prima di crepare questi pezzi di merda!

  4. SIMONA CINQUINI

    PENA DI MORTE PER CERTE PERSONE E PERSONE DI MERDA TUTTI COLORO CHE VANNO IN QUESTI PAESI E MONTANO SUGLI ELEFANTI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  5. Creature meravigliose che utilizziamo come oggetti… siamo dei mostri… non si può torturare un cucciolo, a qualunque razza esso appartenga!
    La foto del piccolo così duramente torturato fa stringere il cuore per il grande dolore e fa montare la rabbia nei confronti di gente senza cuore, animata soltanto dal profitto… Oltre all’Irlanda del Nord dovremmo boicottare il turismo ed i prodotti di tutti i paesi maggiormante coinvolti nello sfruttamento animale come la Cina, la Thailandia, il Vietnam, i paesi dell’Est… è difficile ma se si amplia la conoscenza di ciò che accade in quei paesi sono convinta che molte moltissime persone non rimarrebbero indifferenti.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com