Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [VIDEO] UK: vivisezione, suturare gli occhi ai gatti per studiarne il cervello

[VIDEO] UK: vivisezione, suturare gli occhi ai gatti per studiarne il cervello

Alcuni scienziati dell’università di Cardiff hanno suturato gli occhi ad alcuni gatti con l’obiettivo di studiare le reazioni del loro cervello in condizioni di deprivazione sensoriale.

La notizia è stata riportata dall’inglese Daily Mail per essere poi ripresa dal nostrano GreenStyle, ma l’esistenza dello studio è stata confermata dalla stessa BUAV, importante organismo antivivisezionista inglese.

L’esperimento ricorda drammaticamente quello effettuato su Britches, negli anni Novanta. Britches era un cucciolo di scimmia a cui i vivisettori avevano cucito le palpebre. Il piccolo venne liberato dall’Animal Liberation Front (ALF) e la sua storia è visibile nel video che pubblichiamo in calce all’articolo.

Per quanto riguarda gli studi dell’università di Cardiff, i gatti sottoposti all’esperimento sarebbero 31. 11 di essi sarebbero stati resi ciechi dalla nascita.

Inevitabile la protesta serrata delle associazioni animaliste, specie in un momento in cui l’UK non ha mai praticato così tanto la vivisezione (ne avevamo parlato qui).

L’università di Cardiff non nega l’esperimento ma, naturalmente, rigetta la sua crudeltà attraverso le parole di un portavoce: “Rifiutiamo completamente l’accusa che questo esperimento, che è stato completato nel 2010, sia crudele o non necessario. Continueremo ad utilizzare tecnologie alternative qualora esistenti e ricorreremo alla sperimentazione animale quando necessario. Crediamo che questa ricerca aumenti e migliori le prospettive di chi soffre di serie problematiche visive, sebbene il trattamento per gli umani sia ancora lontano”.

Nella foto: un micio cieco (repertorio. Fonte).

Di seguito, il video che illustra l’analoga storia della scimmietta Britches.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

8 Commenti

  1. scenziatiii .?????????.WHHAAAAAhahahahahwhuaaaaaaaaaahaaaahhhh!!!!!, BRUTTI PEZZI DI MERDA QUESTO SICURO LO SIETE,NN DOVETE DORMIRE PIUUUUU

  2. lucia badalamenti

    ma davvero terribile boooooo
    oooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. SUTURATEVI LE PALLE …. SE LE AVETE !!!!!!!!

  4. Che lagnosi del cazzo i vivisettori, quando vengono smascherati per i loro crimini, quei fottuti iniziano con smielati e falsi moralismi a rompere le palle… ma questo è per la povera gente, questo è per quello, questo per quell’altro, noi amiamo gli animali, non facciamo loro del male…MA ANDATEVENE AFFANCULO IPOCRITI!

    “La vivisezione ammazza gli animali e le persone !”

  5. e questa sarebbe “scienza”??? questo è il mercato dell’ orrore ,come mai uno stato permete questa brbarie ???

  6. io sono sempre più convinta che la vivisezione non serve a niente MA QUANDO CAVOLO LO CAPIRANNO QUESTI STRONZI che ci sono cosmetici cruelty free sono allora meno sicuri secondo me no

  7. mavaffa… questa gente è da mettere al muro, sono solo dei nuovi dottor menghele, ma ancora più bastardi perchè fanno anche le anime pie. Fate un favore al mondo e crepate!

  8. Quando smetteremo di crederci Dio???
    Chi siamo noi per privare deliberatamente un essere senziente di una sua capacità sensoriale? E non sarebbe crudele? Perchè allora non sperimentano su se stessi? E quali sarebbero i vantaggi da tale indagine? … Solo e sempre le generose sovvenzioni che arricchiscono le tasche dei vivisezionisti e delle loro organizzazioni!
    Perchè non studiano le persone che, purtroppo, sono già prive della vista? Che bisogno c’è di torturare e menomare altre creature?

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com