Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / WWF revoca la carica a Juan Carlos, il re cacciatore di elefanti

WWF revoca la carica a Juan Carlos, il re cacciatore di elefanti

È stata finalmente revocata la carica di presidente onorario del WWF al Re di Spagna, Juan Carlos.

Sono passati tre mesi circa da quando, in rete, hanno iniziato a circolare le fotografie che ritraevano Juan Carlos in orgogliosa posa, fucile in mano, davanti al corpo senza vita di un elefante ucciso nel corso del suo ennesimo safari africano. La revoca dalla carica di presidente onorario del WWF, tuttavia, arriva solo adesso e a molti pare un po’ tardiva.

Nonostante le scuse pubbliche del re (“mi sono sbagliato”, disse) allo scoppio della bomba mediatica relativa alla sua passione per la caccia ad animali non solo esotici, ma anche a rischio di estinzione, i mormorii di protesta nei suoi confronti non si erano mai placati.

Sotto tanti punti di vista, il Re di Spagna aveva scontentato non solo la comunità animalista internazionale ma anche i suoi stessi “sudditi”, inferociti dallo scoprire la vita da gaudente condotta dal sovrano mentre il Paese affonda nella crisi e nella disoccupazione.

Ora, finalmente, anche il WWF prende posizione e, dalla sua sede iberica, dichiara la partecipazione a safari di caccia da parte di Juan Carlos “incompatibile con la sua posizione di presidente onorario del WWF” e che pertanto si procede alla revoca della stessa.

Una decisione formalmente giusta, ma che non accontenta tutti: è infatti assolutamente illogico pensare che il WWF non fosse a conoscenza della passione del Re, che è da sempre incline a partecipare a questo tipo di spedizioni. Tra l’altro, Juan Carlos era presidente onorario del WWF dal 1968 ed era stato anche uno dei suoi fondatori.

È stato il 94% dei membri del WWF spagnolo a votare a favore della revoca della sua presidenza, così motivandola attraverso una dichiarazione ufficiale: “Anche se questo tipo di caccia è regolare e legale ciò è incompatibile, secondo la maggior parte dei soci, con la presidenza onoraria di un’organizzazione internazionale come il WWF che difende la natura e lotta per la difesa delle specie in via di estinzione”.

Al momento attuale, il Re di Spagna non ha voluto commentare la notizia ma pare che abbia preso atto della decisione.

Nella foto: un giovane Juan Carlos posa con un leopardo appena ucciso (fonte).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. Non avrebbero mai dovuto dargli quella carica. La revoca non è tardiva è inutie. Per quanti anni quel maledetto bastardo se ne è andato in giro chiedendo soldi con la sua bella faccettina da pirla per salvare le stesse creature che assassinava? No il WWF ha preso un enorme cantonata.

  2. Per fortuna il WWF è stato coerente ed ha fatto la cosa giusta…ma mi chiedo come hanno fatto a nominarlo presidente onorario visto il suo vizietto?? A volte succedono delle cose inspiegabili!! Se non fosse che in tutto questo qualche animale ci rimette la vita … verrebbe voglia di ridere!!!

  3. Sicuramente il WWF era a conoscenza… si vede bene dalla foto pubblicata (che non sarà certo l’unica) che già da molto molto tempo il sovrano spagnolo si dedicava alla caccia…
    Guardate l’espressione di quel povero leopardo… quanta tristezza… una morte inutile per divertire uomini idioti che forse riempiono il loro io vuoto con “imprese” di questo tipo… E questo è un uomo? e per di più un “nobile”? Che schifo…

  4. stammati.gennaro

    PENA DI MORTE

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com