Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Campagne / Retromarcia Corea del Sud: si rinuncia alla caccia alle balene

Retromarcia Corea del Sud: si rinuncia alla caccia alle balene

Della volontà della Corea del Sud di riprendere la “caccia a fini scientifici” alle balene avevamo parlato di recente in questa news. Il Paese asiatico aveva espresso la sua intenzione di ricominciare con la mattanza nel corso dell’ultima assemblea dell’IWC svoltasi a Panama, ed era stato chiaramente subissato di critiche – in special modo da Nuova Zelanda e Australia, oltre che dagli stessi attivisti sudcoreani.

È forse da ricondursi proprio a queste vibranti proteste l’improvviso dietrofront del governo, che attraverso l’agenzia di stampa Yonhap ha dichiarato ieri di rinunciare alla caccia.

Il comunicato stampa spiega: “Le discussioni fra i ministeri si sono concluse con l’abbandono del progetto di pesca alle balene lungo le coste, anche se l’idea era legata a ricerche puramente scientifiche. Siamo coscienti che l’argomento è delicato sia internamente che esternamente al Paese”.

A rilasciare la dichiarazione un portavoce governativo che, non si sa bene per quale ragione, ha preferito che le sue generalità non venissero rese note.

A prescindere da questo, molto bene: era ora di fare un passo indietro.

Nella foto: un momento delle proteste alla decisione sudcoreana di riprendere la mattanza (fonte).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com