Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Cina: baby delfino ucciso da una barca, un adulto ne porta il corpo a riva

Cina: baby delfino ucciso da una barca, un adulto ne porta il corpo a riva

Sono stati alcuni turisti, in Cina, a catturare le commoventi immagini che mostrano un delfino intento a portare a riva il suo cucciolo appena ucciso.

Nella fotografia, il delfino adulto trasporta il corpo senza vita del piccolo sul dorso ed è possibile notare una larga e profonda ferita, certamente letale per il neonato.

Secondo il Daily Mail, il cucciolo è stato ucciso da una delle barche turistiche che procedono avanti e indietro lungo la zona di osservazione dei cetacei nella regione del Guangxi Zhuang.

“Ho sentito parlare di delfini che salvano esseri umani, ma è la prima volta che vedo una scena simile”, racconta un pescatore del posto.

Secondo le testimonianze, il corpo del piccolo è scivolato diverse volte dalla schiena dell’adulto, affondando. Ogni volta, il delfino adulto ha fatto in modo di recuperarlo e di spingerlo verso la riva.

Questa immagine è solo l’ultima che desta curiosità in merito alla presunta coscienza della morte e della mortalità da parte di questi animali. In effetti, sono anni che i ricercatori sostengono che i delfini siano perfettamente coscienti della volatilità della vita, tanto da piangere i loro morti.

L’episodio recentemente accaduto in Cina è solo l’ultimo di una serie in cui è risultato assolutamente chiaro che gli animali siano in grado di provare compassione.

Lo scorso aprile, tra l’altro, tre uomini dispersi in mare per una settimana a bordo di una barca che aveva riportato un guasto, avevano raccontato che un branco di delfini aveva messo in fuga sei squali che stavano circondando l’imbarcazione. Dopo averli protetti, i cetacei erano rimasti in loro compagnia per un’ora circa prima di allontanarsi.

Molti studi si sono focalizzati sull’intelligenza assai evoluta di questi animali. La neuroscienziata Lori Marino, il mese scorso, ha dichiarato alla Associated Press che sebbene il loro cervello abbia un aspetto diverso da quello umano, “più si scopre su di loro più ci si accorge che hanno la capacità e le caratteristiche che normalmente riconosciamo in una persona”.

Lo sfortunato incidente che ha messo fine alla vita del delfino appena nato non è isolato: secondo un rapporto del WWF del 2010, i delfini sono spesso vittima delle barche, oltre che – naturalmente – delle reti da pesca, dell’inquinamento e della perdita di habitat.

Nelle foto: due momenti della sequenza fotografica. Il delfino adulto cerca di portare verso riva il corpo del cucciolo (fonte Huffington Post).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com