Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [VIDEO] Nastia, orsetto abusato in Ucraina, è stato salvato da Vier Pfoten

[VIDEO] Nastia, orsetto abusato in Ucraina, è stato salvato da Vier Pfoten

Grazie all’intervento dei tanti animalisti ucraini e non solo, il cucciolo d’orso trafugato alla madre, rinchiusa in un zoo, per essere venduto ad un fotografo ed utilizzato come attrazione turistica è stato portato in salvo dall’associazione Vier Pfoten/Four Paws.

Nastia era stato tolto alla mamma quando aveva solamente quattro mesi – un’età davvero troppo verde per una separazione del genere, seppure non esista un momento giusto per crudeltà di questo tipo.

Grazie allo sconcerto massmediatico provocato dalle odiose immagini (che trovate in questo articolo) che mostravano il piccolo strappato alla mamma e chiuso in una scatola mentre urlava disperato, la questione si è fatta così spinosa da raccogliere proteste in tutto il mondo, soprattutto perché la vendita di orsi è illegale in Ucraina. Grazie ad una serie di donazioni a Vier Pfoten/Four Paws per assicurare sia a Nastia che alla sua mamma il trasporto, le cure veterinarie e una sistemazione, i volontari sono riusciti in breve tempo ad accordarsi con le autorità ucraine per rintracciare il piccolo.

Vier Pfoten/Four Paws è quindi riuscita a ritrovare l’orsetto e il fotografo che lo aveva acquistato dallo zoo è stato costretto a cederlo. Disidratato e malnutrito, sofferente di diarrea, e pieno di lesioni in bocca, il piccolo Nastia è ora in terapia e dovrebbe riuscire a riprendersi.

Il responsabile del progetto ucraino di Vier Pfoten/Four Paws, il dottor Amir Khalil, ha dichiarato al Daily Mail: “Ero orripilato nello scoprire il crudele trattamento riservato a Nastia e sono felice del suo soccorso”.

Nel video che segue si vede chiaramente la preoccupazione e la compassione sui volti dei soccorritori di Nastia. La storia, ovviamente, non finisce qui perché l’orsetto avrà bisogno di molto tempo per guarire sia dalle ferite del corpo che da quelle dell’anima. Lentamente, lui e sua madre verranno riavvicinati.

Il progetto a lungo termine prevede poi di trovar loro una sistemazione adeguata, lontana dallo zoo dove vivono ora. Il futuro di Nastia sarebbe stato segnato da dolore e paura – ora ha finalmente la possibilità di vivere una vita più consona alla sua natura e più felice.

Nella foto: il salvataggio di Nastia (fonte).

Di seguito, il video del soccorso.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. sofia marigliano

    sono felice per l’orsetto ma, mi piacerebbe sapere che i colpeovoli di questa cosa saranno puniti severamente io diventerei veramente violenta con loro

  2. almeno una bella notizia!!!!Comunque mai farò un viaggio in quel paese che per il solo sport si è macchiato di tale orrore!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. Che meraviglia!! Finalmente una buona notizia… Complimenti agli attivisti ucraini ed anche alla protesta internazionale che ha probabilmente aiutato la causa! Speriamo che il piccolo e la mamma possano finalmente trovare un po’ di pace e di serenità! Bisogna vigilare sempre e mai arrendersi!

  4. Una volta tanto, una notizia decente……

  5. stammati gennaro

    COMPLIMENTI AGLI ANIMALISTI UCRAINI

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com