Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Pressioni sulla United Airlines: riprenda le spedizioni di animali da vivisezione

Pressioni sulla United Airlines: riprenda le spedizioni di animali da vivisezione

Sebbene la United Airlines sia una di quelle compagnie aeree che ha deciso di non trasportare gli animali da vivisezione, a partire dalla fine di giugno è stata invitata a riconsiderare le proprie posizioni etiche in vista di una fusione con il brand Continental. Ad applicare il pressing più serrato, l’industria per la ricerca biomedica.

Le compagnie aeree giocano un ruolo chiave nel trasporto internazionale di migliaia e migliaia di animali non umani destinati alla ricerca medica ogni anno. Secondo l’istituzione americana dell’USFWS, i numeri analizzati dall’American Anti-Vivisection Society (AAVS) parlano del raddoppiamento dei primati importati negli USA nell’ultimo decennio: dai 10,530 del 1996 si è giunti ad un 21,135 nel 2010. Il numero delle scimmie importate nate in libertà e strappate ai loro genitori è invece quadruplicato dal 1998 al 2008.

“Il trasporto e l’importazione di primati per uso scientifico ha creato grande malcontento negli ultimi anni, e a ragione”, spiega la AAVS, “Queste pratiche strappano i cuccioli dalle loro famiglie, gli ammassano in gabbie e li spediscono in viaggi terrificanti che possono durare giorni. All’incirca l’1% dei primati importanti muore ogni anno mentre ancora si trova in quarantena, perché ha sofferto di pericarditi, enteriti emorragiche, polmoniti, disidratazione, traumi, stress, edemi polmonari, prolassi rettali e infestazioni parassitarie”.

Il problema che circonda il commercio internazionale di primati va purtroppo ben oltre quello che accade agli animali durante il loro trasporto verso i tavoli dei vivisettori. Vale infatti la pena ricordare che queste attività minano sensibilmente la salute e la sopravvivenza delle popolazioni animali che vivono in natura, “violentate” dalle modalità di gestione tipiche delle fabbriche di vittime su larga scala. Gli esemplari che riescono a sopravvivere, trascorreranno quel che resta della loro vita come cavie per esperimenti crudeli e non necessari.

United Airlines deve continuare con la sua politica etica. A tal proposito, è stata creata una petizione per chiedere alla compagnia aerea di non cedere alle pressioni dei vivisettori. Purtroppo, può essere firmata solamente dai cittadini americani.

Foto: vittime della scienza nera (repertorio. Fonte).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Io l’ho votata.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com