Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Lennox, Lega del Cane: ora battiamoci per gli altri cani reclusi

Lennox, Lega del Cane: ora battiamoci per gli altri cani reclusi

“Addio a Lennox

Lega Nazionale per la Difesa del Cane: ora, bisogna agire per tutti i cani che in Irlanda stanno attendendo la morte nel silenzio, lontano dagli sguardi e dalla coscienza.

Lennox, il cane somigliante ad un pittbull è stato ucciso a Belfast. “Il cane Lennox, appartenente a una tipologia illegale di pitbull terrier, è stato umanamente soppresso, in accordo con l’ordine della Corte della Contea riaffermato dalla Corte d’Appello dell’Irlanda del Nord”. Questo quanto ha appreso la Lega Nazionale per la Difesa del Cane da un comunicato del Belfast City Council (Consiglio della città di Belfast), organo di governo della città nordirlandese. La realtà, è che Lennox era un cane docile, giocherellone ed equilibrato; non aveva mai morso né aggredito nessuno. Viveva in una famiglia che ha intrapreso una battaglia disperata per salvarlo. La sua storia ha commosso l’intero Paese: condannato a morte solo per assomigliare ad un pittbull. Contro questo crudele destino era partita una mobilitazione internazionale attraverso la campagna “Save Lennox”, ma è stato tutto inutile. Purtroppo a nulla è valso persino l’autorevole intervento della Regina Elisabetta II, né quello del premier nordirlandese.

“Vorremmo cogliere l’occasione per ringraziarvi di nuovo tutti per i vostri messaggi e supporto. Siamo dispiaciuti di dire che, al momento attuale, il Belfast City Council sembra intenzionato ad uccidere il nostro piccolo.

Nonostante precedenti rassicurazioni, ci è stata negata la possibilità di dirgli addio. Oggi ci è stato anche detto che non possiamo riavere il suo corpo per riportare Lennox a casa. Siamo stati informati che riceveremo “un po’” delle sue ceneri per posta”. Questa la dichiarazione ufficiale rilasciata dalla famiglia di Lennox.

“Ho sempre pensato che la cultura fosse un possibile “antidoto” alla crudeltà verso gli animali. – afferma Laura Rossi presidente della Lega Nazionale per la Difesa del Cane – Ma quando sono i governi, le istituzioni, che danno prova di tale e tanta ignoranza e crudeltà mentale da dar vita a fenomeni veramente inaccettabili e insostenibili, diventano indispensabile azioni, che vanno oltre quelle già compiute. Si tratta di vere e proprie “stragi di Stato” a danno degli animali. In questo momento penso a tutti quei cani – pittbull, o simili a questa razza – che in Irlanda stanno attendendo la morte nel silenzio, lontano dagli sguardi e dalla coscienza. La municipalità di Belfast con un gesto tanto spietato e crudele quanto grave, ha voluto schierarsi oltretutto contro milioni di persone che si sono mobilitate per implorare un atto di civiltà e umanità”.

Piera Rosati

dir. Ufficio Stampa e Comunicazione

comunicazione.sviluppolndc@gmail.com

Lega Nazionale per la Difesa del Cane

Via Catalani 73, 20131 Milano

cell. 335 7107106

Tel. e Fax 02 26116502

www.legadelcane.org”

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Io non ce la faccio a pensare che purtroppo e’ tutto finito e bisogna metterci una pietra sopra. Gli occhi di lennox mi accompagneranno per sempre, non lo dimentichero’ mai.

  2. oggi vorrei avere la capacità , la forza e le conoscenze per poter far luce su tutto quello che è successo a Lennox per fare in modo che non accada mai più

  3. Adesso sarebbe il caso di un bell’incidente internazionale.. ci hanno schifato in toto, MILIONI di persone, Una Regina, Il loro stesso premier?.. Benissimo: niente turismo in Nord Irlanda, e neppure l’ingresso alle frontiere, niente commercio , Isolati da TUTTI.. Perchè se un sindaco e una municipalità possono mettere nel sacco il mondo, allora possono anche pensare di essere onnipotenti e questo non deve essere permesso, in nessun caso. Oggi i cani, domani cosa: il colore dei capelli?
    Indignata.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com