Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Olbia: i tre cuccioli percossi e gettati via non ce l’hanno fatta

Olbia: i tre cuccioli percossi e gettati via non ce l’hanno fatta

Non sono riusciti a sopravvivere, i tre cagnolini neonati portati in salvo da LIDA Olbia dopo essere stati percossi, chiusi in un sacchetto e gettati nella spazzatura.

La notizia, terribile e dolorosa, è arrivata direttamente dall’associazione nella serata di ieri: “Scrivo due righe, solo due ma ne scriverò tante altre alle dovute sedi. I nostri angeli sono volati via, prima due, e poi tu, bambina mia, che sembravi la più forte. Mi sei morta tra le mani, mi sei morta nel cuore, mi hai portato via l’anima e l’ultima speranza. Ma non mi hanno portato via la forza di avere giustizia per voi”.

I tre piccoli deceduti nella giornata di ieri erano gli unici superstiti di una cucciolata di undici cani. Una cucciolata senz’altro non voluta, dal momento che qualcuno aveva preso i piccoli, li aveva chiusi in un sacco di plastica, aveva poi provveduto a sbatterli contro il muro, il terreno o forse a picchiarli per ucciderli, e infine li aveva gettati nel cassonetto dell’immondizia.

Del caso avevamo parlato soltanto ieri in questo articolo.

Si sperava che per gli ultimi tre piccoli ritrovati vivi il destino potesse essere diverso. Così non è stato.

Ora LIDA Olbia ribadisce la sua intenzione di scoprire che fine hanno fatto i due milioni di euro stanziati dalla Regione Sardegna per le sterilizzazioni. E ce lo chiediamo anche noi.

Nella foto: i tre piccoli dopo il salvataggio (fonte).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. per me solo una cosa gli auguro se dovessero essere individuati PENA DI MORTE

  2. L’ignoranza, la mancanza di empatia verso i nostri fratelli minori (nel senso che sarebbero da proteggere non nel senso che ci siano inferiori) e la mancanza di una vera politica di informazione atta a far sterilizzare cani e gatti sono tutti elementi che facilitano queste brutalità… povere creature innocenti… nate per soffrire e non conoscere mai la vita… Tutto perchè non siamo in grado, noi uomini che ci consideriamo intelligenti e superiori, di gestire le gravidanze dei nostri compagni di viaggio e ce ne freghiamo della sorte delle eventuali cucciolate…
    Spero che un giorno tutto questo finirà, nel frattempo bisogna lottare perchè vengano stanziati i fondi necessari e perchè queste tragedie abbiano fine.
    E bisogna PARLARE per inchiodare i responsabili di tanta sofferenza ed orrore.

  3. giusy la bella

    Alla persona che ha commesso questa atrocita’ auguro tremende sofferenze a livello di salute fino a che campera’. Bastardo.

  4. A QUELLE PERSONE CHE SI DIVERTONO ANCORA A FARE QUESTE ATROCITA’SUGLI ANIMALI,MI SEMBRA CHE LA VOSTRA VITA SIA ABBASTANZA VUOTA,CI SONO MILLE COSE DA FARE IN QUESTA VITA,CI SONO MILLE MERAVIGLIOSE OPPORTUNITA’CHE FORSE POTRESTE FARE FUORI DA OLBIA,ANCHE UN ESPERIENZA IN UN ALTRO PAESE CHE VI INSEGNI AD AMARE LA VOSTRA DI VITA E NON HA SPRECARLA A SFOGARVI SU DEGLI ANIMALETTI INDIFESI,CHE NON VI HANNO FATTO NULLA E CHE FORSE NELLA VOSTRA MISERA VITA,SAREBBERO STATI GLI UNICI A VOLERVI VERAMENTE BENE.PENSATECI

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com