Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Campagne / L’attrice Hillary Swank in Romania per proteggere i randagi

L’attrice Hillary Swank in Romania per proteggere i randagi

L’attrice premio Oscar Hillary Swank, famosa per i suoi ruoli in Million Dollar Baby e Boys Don’t Cry, si è recata a Bucarest per manifestare il proprio sostegno nei confronti dei randagi rumeni, da anni sottoposti a violenze indicibili da parte degli ammazzacani caldeggiati dal governo Basescu (e dai governi precedenti), in un assurdo e completamente inefficace tentativo di controllare la sovrappopolazione.

La Swank, che dice che viaggiare è il miglior metodo per imparare, è normalmente assai restia a farsi vedere sotto i riflettori a meno che non stia girando un film. In questo caso, però, la normalmente schiva attrice ha fatto un’eccezione alla regola come attivista per i diritti animali.

È arrivata a Bucarest la scorsa settimana in compagnia del suo cane Kai, un Jack Russell che lei stessa ha portato in salvo a Los Angeles da una vita da randagio.

venerdì scorso, Hillary ha visitato nella capitale rumena la sede dell’associazione animalista austriaca Vier Pfoten (già molto famosa per aver portato in salvo, lo scorso anno, i cavalli selvaggi del Delta del Danubio destinati ai mattatoi – e poi a macellerie prevalentemente italiane) che solo qualche settimana fa ha dichiarato la sua intenzione di stabilirsi in Ucraina per qualche tempo, alla fine di Euro 2012, per iniziare un programma di sterilizzazione dei randagi (quelli sopravvissuti all’eccidio perpetrato in occasione degli Europei).

Hillary Swank ha approfittato della sua visita a Vier Pfoten per cercare di incoraggiare una comunicazione più solida e produttiva tra associazioni animaliste e organi governativi.

La sola Bucarest ospita circa 35,000 randagi, il cui destino è costantemente appeso ad un filo a causa di un governo che si dichiara, in maggioranza, favorevole alla loro eliminazione senza se e senza ma.

La Swank, come Vier Pfoten, come Save The Dogs & Other Animals (organizzazione animalista italiana che da anni agisce sul territorio rumeno) predilige invece le operazioni di Trap, Neuter & Release, ossia di cattura, vaccinazione e sterilizzazione dei randagi e rilascio sul territorio.

L’attrice ha parlato con la Associated Press della sua completa devozione nei confronti degli animali e della sua convinzione che i randagi possano essere utilizzati per aiutare le persone svantaggiate.

“Credo che sarebbero un grande aiuto per questi bambini che neppure più si fidano della gente”, ha dichiarato il premio Oscar, riferendosi all’altissimo tasso di abbandono di bambini in Romania, “L’amore incondizionato di un animale è un mezzo di guarigione e di apprendimento: l’amore insegna amore, ma anche la responsabilità e il controllo della rabbia”.

Hillary ha dichiarato di stare fondando un’associazione animalista e umanitaria chiamata Hilaroo, il cui obiettivo è ricreare la connessione tra bambini e animali.

“Ho visto io stessa come una connessione del genere possa cambiare il percorso dell’anima, tanto per l’animale quanto per il bambino”.

Visitando poi una casa di riposo, l’attrice ha parlato di un cane in particolare che, da solo, è riuscito a cambiare la vita di un’anziana signora.

“Questa donna non scendeva dal letto, e da quando c’è quel cane con lei, va fuori a passeggio. Il cane l’ha letteralmente fatta alzare in piedi”.

Prima di lasciare la Romania, la Swank ha supplicato i cittadini e le autorità di sterilizzare i randagi invece di aggredirli e di ucciderli: “Io credo in una politica No Kill. La mia speranza è che ci si stia muovendo verso una mentalità No Kill universale, e più in generale verso un’attitudine più compassionevole nei confronti degli animali”.

L’attrice è la seconda superstar dopo Mickey Rourke a fare materialmente qualcosa per i randagi rumeni. Brava Hillary.

Nella foto: l’attrice con uno dei suoi cani, Jewel (fonte).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com