Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Lucca: cane di ex assessore ucciso e gettato sui binari

Lucca: cane di ex assessore ucciso e gettato sui binari

È morto, Ettore, il cane dell’ex assessore comunale Gianluca Ghiglioni. È stato ucciso, e poi gettato sui binari del treno.

Il fatto arriva da Lucca, ed è il secondo episodio di questo genere avvenuto nella zona a distanza di pochi anni.

Racconta la sorella di Ghiglioni, Daisy: “Con mia figlia dovrei cominciare il discorso dicendole che non esistono solo persone buone, ma che ci sono anche mostri crudeli e spietati travestiti da brave persone. Persone che magari, se le incontri per strada, ti sorridono e ti fanno i complimenti per il tuo cane. Non sono tutte uguali e non puoi riconoscerle, e una di queste ha portato via Ettore”.

Soltanto qualche anno fa venne massacrato allo stesso modo anche Pongo, il cane dei genitori dei fratelli Ghiglioni. E ora è toccato ad Ettore, finire ucciso e poi gettato sui binari di Sesto di Moriano perché un treno facesse scempio del suo povero corpo.

Risulta abbastanza automatico pensare che dietro entrambe le uccisioni si nascondano le stesse persone: pare infatti evidente l’accanimento sulla famiglia, e in particolare sui suoi animali.

Dice la signora Ghiglioni: “A Ettore dico che sarà sempre nei nostri cuori, e lo ringrazio per tutto quello che ci ha dato in questi anni. Non sarebbe bastata una vita per ripagarlo di tutto e a Dio chiedo di portarlo a sé come un angelo”.

Al momento, le investigazioni finalizzate all’individuazione dei responsabili hanno portato ad un sostanziale nulla di fatto. Non sembra si pensi ad un “mostro” e qualunque atto di barbarie ai danni degli animali avvenuto nei paesi vicini non sembra toccare particolarmente le istituzioni.

La stessa USL veterinaria manifesta una certa sorpresa per quanto accaduto ad Ettore: “Non abbiamo segnalazioni di azioni crudeli nei confronti degli animali, e nemmeno sull’uso di esche o bocconi avvelenati. Non abbiamo segnalazioni in merito nemmeno sul fronte degli animali selvatici. Il monitoraggio spetta alla Polizia Provinciale mentre la veterinaria dell’azienda USL svolge la parte tecnico-professionale. Dunque si dovrebbe capire cosa è avvenuto nel caso specifico”.

Benissimo, viene da rispondere. E allora capite cosa è avvenuto nel caso specifico.

La USL, per voce del veterinario Ambrogio Pagani, continua: “Il consiglio che posso dare a tutti è quello di tenere i cani in casa o comunque nel proprio giardino e di farli uscire al guinzaglio”.

Ottimo consiglio. Ma non può essere la soluzione. La soluzione è individuare gli aguzzini e punirli.

Nella foto: Ettore, il cane ucciso e gettato sui binari (fonte).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com